carmignano

A giugno il campionato italiano di ciclismo under 23 a Carmignano

A giugno il campionato italiano di ciclismo under 23 a Carmignano
Sport Prato, 27 Marzo 2021 ore 15:21

Il 19 giugno prossimo il GS Bacchereto e la UC Seanese Corse organizzano il campionato italiano di ciclismo under 23, in collaborazione con il Comune di Carmignano.

A giugno il campionato italiano di ciclismo under 23

Il percorso, del quale alleghiamo la mappa, prevede la partenza a Bacchereto e l’arrivo a Seano, con passaggio dalle altre frazioni del Comune, in particolare Carmignano e Comeana, e dai territori dei comuni limitrofi: Signa, Poggio a Caiano e Quarrata.

“Ringrazio le due associazioni organizzatrici e tutti gli appassionati che si sono stretti a loro a nome di tutta l'amministrazione, per l'impegno messo nel dar vita a questo evento sportivo di così alto rilievo. L’organizzazione sta andando avanti e dopo Pasqua saranno presentati tutti i dettagli del campionato a Bacchereto, anche grazie ad un video che è in corso di realizzazione”, commenta l’assessore allo sport Stefano Ceccarelli. “Il nostro è un territorio vocato al ciclismo e storicamente da qui sono passate numerose corse di ogni categoria. I paesaggi collinari di Carmignano fanno da scenario ideale per le competizioni ciclistiche e allo stesso tempo gli eventi sportivi come
questo ci permettono di promuovere le bellezze del territorio”.

"L'Unione Ciclistica Seanese Corse ed il GS Bacchereto - aggiungono i referenti delle due associazioni - hanno organizzato negli ultimi anni assieme il prestigioso Giro del Montalbano, che dal 1954 è giunto ormai alla sessantacinquesima edizione: una manifestazione di alto contenuto tecnico e di valore nazionale. Ma il Campionato Italiano Under 23 che ci prestiamo ad organizzare il prossimo 19 giugno è qualcosa di eccezionale, una gara dove sarà in palio una maglia che tutti i partecipanti ambiscono a conquistare".

Il GS Bacchereto: "Per gli sportivi di Bacchereto è un sogno che si realizza. Dopo tanti anni di duro lavoro e di sacrifici crediamo sia il giusto riconoscimento che la Federazione  a concesso alla nostra gara".