La polemica

Tramvia per Campi, Gandola e Caruso (Forza Italia): "Per ora nessun finanziamento dell'opera da parte del Comune"

Gandola e Caruso (Forza Italia) vanno all'attacco dell'amministrazione comunale di Campi Bisenzio perché non ci sono fondi, attualmente, per far arrivare la tramvia in città.

Tramvia per Campi, Gandola e Caruso (Forza Italia): "Per ora nessun finanziamento dell'opera da parte del Comune"
Politica Piana Fiorentina, 04 Giugno 2021 ore 17:40

“Sulla tramvia per Campi Bisenzio l’obiettivo dell’avvio dei cantieri è ancora lontano e per ora non c’è nessuna copertura finanziaria. Tutto ciò è scritto nero su bianco anche sullo schema di accordo in via di sottoscrizione sull’estensione del sistema tramviario. Per realizzare l’opera servono oltre 220 milioni e ad oggi non è stato trovato nemmeno un centesimo. Con i cittadini bisogna usare il linguaggio della franchezza”. Ad esprimersi così sono Paolo Gandola, consigliere metropolitano e capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio e Angelo Victor Caruso, coordinatore comunale azzurro.

Tramvia verso Campi Bisenzio, Gandola e Caruso (Forza Italia) affondano il colpo

“La giunta comunale - spiegano Gandola e Caruso - ha approvato proprio in questi giorni lo schema di accordo di programma sull’estensione del sistema tramviario fiorentino nell’area metropolitana ed il collegamento infrastrutturale metropolitano fra le città di Firenze e Prato. L’atto sarà poi sottoscritto ufficialmente dalla regione Toscana, la città metropolitana e dai Comuni di Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Bagno a Ripoli, Firenze, Prato e Scandicci. Dalla lettura del documento – aggiungono i due esponenti azzurri – due sono gli elementi che saltano all’occhio: la tramvia per Campi Bisenzio non arriverà prima della fine del 2026 e al momento la linea 4.2 “ Le Piagge – Campi Bisenzio” non è attualmente beneficiaria di nessun finanziamento. Tutto ciò è quanto noi di Forza Italia abbiamo sempre sostenuto in questi anni nonostante l’amministrazione comunale comunicasse ad ogni piccolo passo burocratico come oramai fossimo vicini a salire a bordo della tramvia, ma ora tutto ciò è scritto nero su bianco su un documento ufficiale. La tramvia per Campi Bisenzio rappresenta al momento un bel sogno ma non c’è un euro disponibile per realizzarla.

Non si tratta di un fatto banale – attaccano gli esponenti azzurri – mentre per la tratta “Leopolda – Le Piagge” è già stata trovata la copertura completa e per l’estensione della linea 2 dall’Aeroporto a Sesto Fiorentino vi è al momento una copertura parziale, per la tratta verso Campi Bisenzio non è stato trovato al momento alcun finanziamento. Secondo quanto scritto nel documento ufficiale per realizzare la linea tramviaria occorrono 222,48 milioni di euro e ad oggi non c’è in cassa nemmeno un centesimo.

Non solo: nonostante per molti anni, visto l’approssimarsi delle scorse elezioni amministrative, fosse stato raccontato che la tramvia sarebbe stata realizzata in tempi rapidissimi, anche il cronoprogramma contenuto nel documento dimostra come tutto ciò sia mera fantasia. L’approvazione del progetto esecutivo è previsto solo a giugno 2023 e la fine lavori a giugno 2026 sempre che nel mentre siano stati trovati i soldi per consentire l’avvio del cantiere e non vi siano stati ulteriori intoppi dietro l’angolo.

Insomma – concludono Gandola e Caruso - quella della tramvia è una opportunità che non possiamo vanificare e che va assolutamente colta appieno ma oggi tempi e risorse rappresentano gli ostacoli maggiori. Occorre dunque lavorare duramente, modificando anche il tracciato finora presentato per avvicinare quanto più possibile la tramvia al centro congressi Spazio Reale di San Donnino, ma portare davvero l’opera a Campi Bisenzio è ancora tutt'altro che scontato.