SPOGLIO LIVE

Elezioni 2024 a Firenze e in Toscana, i risultati: centrosinistra al primo turno a Prato e Livorno, rimandato al ballottaggio a Firenze

In Toscana si andrà al voto in ben 183 comuni e fra i 35 nella nostra Città metropolitana, ben 13 sono sopra i 15mila abitanti

Elezioni 2024 a Firenze e in Toscana, i risultati: centrosinistra al primo turno a Prato e Livorno, rimandato al ballottaggio a Firenze
Pubblicato:
Aggiornato:

Lunedì 10 giugno 2024 è il giorno dello spoglio delle elezioni comunali. Abbiamo seguito i risultati della giornata passo passo con continui aggiornamenti, concentrandoci in particolare modo su Firenze e provincia, capoluogo di Regione, Livorno e Prato, capoluoghi di provincia.

In Toscana si è andati al voto in ben 183 comuni e fra i 35 nella nostra Città metropolitana, ben 13 sono sopra i 15mila abitanti, comprese le popolose Scandicci (49.659) ed Empoli (48.397): ecco quali sono i comuni andati al voto in provincia di Firenze alle Elezioni Comunali 2024.

A Firenze è Sara Funaro del centrosinistra a svettare su tutti con circa il 43% delle preferenze ma tutto verrà deciso al ballottaggio, con Eike Schmidt per il centrodestra al 33%. Trionfo al primo turno invece sia a Livorno che a Prato dove rispettivamente Luca Salvetti (52,38%) e Ilaria Bugetti (52,18%) - entrambi del centrosinistra - sono i nuovi sindaci dei due capoluoghi di provincia.

Passando ai comuni della provincia di Firenze, anche a Scandicci il centrosinistra con Claudia Sereni festeggia al primo turno (55,82%). A Empoli si va invece al ballottaggio con Alessio Mantellassi, sostenuto dal centrosinistra, ha sfiorato la vittoria al primo turno, fermandosi poco sotto il 50% - 49,57% - che gli sarebbe servito per evitare il secondo confronto con Leonardo Masi, sostenuto anche dal Movimento 5 Stelle, comunque distante avendo raggiunto il 19,27%.

Ultimi aggiornamenti

Borgo San Lorenzo al ballottaggio ma è clamoroso sorpasso del M5S sul Pd

Clamoroso a Borgo San Lorenzo (Firenze). Non tanto perché si andrà al ballottaggio - era nell'aria - ma perché nello storico fortino rosso, stavolta davanti a tutti c'è il Movimento 5 Stelle. Leonardo Romagnoli ha ottenuto il 40,63% delle preferenze, mentre la candidata del centro sinistra Cristina Becchi si è fermata al 38,77%, Ago della bilancia del secondo turno, sarà il terzo incomodo Fulvia Penni appoggiata del centrodestra che ha ottenuto il 20,60% delle preferenze.

A Empoli sarà ballottaggio. Mantellassi: "Mi mancano pochi voti"

A Empoli sarà ballottaggio. Anche se il candidato del centrosinistra Alessio Mantellassi ha sfiorato la vittoria al primo turno, fermandosi poco sotto il 5o% che gli sarebbe servito per evitare il sceondo confronto con Leonardo Masi, comunque molto distante avendo raggiunto poco meno del 19%.

"Peccato perché mi mancavano pochi voti, ora ci rimbocchiamo le maniche e iniziamo la campagna elettorale per il ballottaggio" il suo primo commento.

Scandicci, niente ballottaggio: vince subito Sereni

A Scandicci sono ufficiali i risultati delle elezioni comunali. A guidare il comune sarà Claudia Sereni, che era a capo della coalizione di centrosinistra. Sereni ha ottenuto il 55,81% dei voti. Nettamente indietro Giovanni Bellosi, che a capo della coalizione civica anche con Italia Viva si prende il 21.02% dei voti. Terzo il centrodestra di Claudio Gemelli, fermo a circa il 20%. Non si andrà al ballottaggio dato che il vincente ha superato il 50% dei voti. Tra l'altro anche nettamente.

A Firenze vicini a metà spoglio: Sara Funaro al 43%, Schmidt al 33% e Ceccardi al 7%

Con 155 sezioni scrutinate su 360 totali a Firenze ci si avvicina verso la metà dello spoglio. Sara Funaro (centrosinistra) continua a restare sul 43% delle preferenze, con Schmidt (centrodestra) ancora attorno al 33%. È salita al 7% Stefania Saccardi con la sua lista civica, scende di poco sotto il 6% Cecilia Del Re con alle spalle Dmitrij Palagi al 5,25% dei voti.

Sara Funaro, candidata sindaco a Firenze

Anna Trassi è la prima donna sindaco della storia politica cittadina di Lamporecchio

"Insieme si cambia per Lamporecchio", con il 50% delle preferenze espresse dai votanti - 1999 totali - ha vinto le elezioni amministrative consegnando alla città la prima donna sindaco della sua storia politica, la Dott.ssa Anna Trassi.

Grande, la soddisfazione espressa dalla Dott.ssa Trassi, medico di medicina generale da sempre impegnato nell'assistenza primaria alla popolazione, a margine della sua proclamazione come prima cittadina. Una vittoria storica dal punto di vista politico, con un partito di Sinistra che – per la prima volta a Lamporecchio, comune in provincia di Pistoia – ha perso le elezioni amministrative.

Grande, la soddisfazione espressa dalla Dott.ssa Anna Trassi a margine della proclamazione a sindaco:

"Ringrazio tutti gli elettori di Lamporecchio per la massiccia partecipazione al voto, i componenti della mia lista e tutti quelli che hanno lavorato per ottenere questo risultato che va ben oltre le più rosee aspettative. Essere la prima donna sindaco di Lamporecchio mi riempie d'orgoglio e mi carica di responsabilità ancora maggiori per le quali, da domani, mi metterò al lavoro".

Anna Trassi, nuova sindaca di Lamporecchio

Sara Funaro (centrosinistra) commenta la terza proiezione: "Indicazione cittadini è chiara"

Sara Funaro è avanti a tutti nella corsa a sindaco di Firenze alle elezioni comunali 2024. Questo il suo commento poco dopo la terza proiezione.

"Un dato straordinario per come siamo partiti, l'indicazione dei cittadini è stata chiara - ha affermato Funaro -. Rispetto ai primi sondaggi il dato è davvero eccezionale. Ringrazio tutti i candidati della coalizione che hanno fatto una campagna straordinaria. Ora aspettiamo i risultati finali ma da domani si tira una riga e si riparte da zero. La sfida, come previsto, è tra noi e la destra. Faccio un appello ai fiorentini, torna il loro momento. Noi proseguiremo ad andare a raccontare per le strade il nostro programma".

 

Livorno, Salvetti a un passo dal secondo mandato

Il sindaco uscente Luca Salvetti va verso la conferma per il comune di Livorno. A poco meno della metà delle sezioni scrutinate il candidato del centrosinistra è di quasi due punti sopra al 50%. Deludente il risultato del suo potenziale avversario: Alessandro Guarducci - appoggiato da Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia - supera di poco il 20%. Più indietro tutti gli altri.

Prato, Bugetti verso la vittoria senza bisogno del ballottaggio

A Prato il ballottaggio dovrebbe non servire. Dopo quasi la metà delle sezioni scrutinate, Ilaria Bugetti (centro sinistra) è oltre al 50% delle preferenze e si prepara a succedere a Matteo Biffoni che ha governato per due mandati e di cui Bugetti è una fedelissima. Si profila dunque una sconfitta per il candidato del centrodestra, Gianni Cenni che sperava di andare al ballottaggio ma è di poco sopra al 40%.

Terza proiezione alle comunali di Firenze: aumenta di poco la forbice tra Funaro e Schmidt

Copertura campione al 26% dei dati del Consorzio Opinio Italia per la Rai e terza proiezione per le comunali di Firenze 2024.

Sara Funaro del centrosinistra ancora avanti col 44,5%, una forbice aumentata di due punti percentuali rispetto alla precedente proiezione. Eike Schmidt del centrodestra segue a 32,9%, stabili Stefania Saccardi (6,6%) e Cecilia Del Re (5,5%).

 

 

Anche a Livorno il centrosinistra con Salvetti è oltre il 50%

Dopo 34 sezioni scrutinate sulle 172 totali, Luca Salvetti del centrosinistra è avanti a tutti col 51,6%, seguito da Alessandro Guarducci al 22%, del centrodestra. Sul terzo gradino del podio Valentina Barale sostenuta anche dal Movimento 5 Stelle col 19,02%.

Elezioni comunali a Prato, 48 sezioni scrutinate: Bugetti oltre il 50%

Sono 48 le sezioni scrutinate a Prato sulle 179 totali. Ilaria Bugetti (centrosinistra) al momento vincerebbe al primo turno col 51,84% dei voti superando il centrodestra di Gianni Cenni fermo al 42,22%. Molto indietro gli altri candidati.

 

Elezioni comunali a Scandicci, prime 13 sezioni scrutinate

In corso anche le elezioni nel Comune di Scandicci, con 13 sezioni scrutinate su 48 totali. I risultati provvisori vedono in testa Claudia Sereni (coalizione di centrosinistra con PD e M5S) con il 55,1% dei voti, seguono Giovanni Bellosi con il 22,51% (liste civiche), Claudio Gemelli col 19,33% delle preferenze (coalizione di centrodestra) ed infine Enzo Bellocci (Partito Comunista Italiano) col 3,07% dei voti.

I primi sindaci eletti in provincia di Firenze

A Palazzolo sul Senio è stato eletto sindaco Marco Bottino, sostenuto da Pd e Italia Viva con la lista "Per Palazzuolo", il quale ha raggiunto il 58,12% di preferenze. Battuta la lista di centrodestra "Palazzolo Rinasce" di Paola Calvani ferma al 41,88%.

A Cerreto Guidi è confermata la sindaca uscente Simona Rossetti (centrosinistra) con il 59,9% dei voti. Superato il centrodestra di Barontini (24%). Il partito comunista italiano con Rovai ottiene il 9,8%, Gabriel Cordero chiude con la sua lista "L'è tutto da rifare" al 6,14%.

A Gambassi Terme invece la coalizione di centrosinistra lascia il passo alla lista civica di Sergio Marzocchi che ha ottenuto il 52,12% delle preferenze. Samanta Setteducati, sostenuta anche dal PD, si ferma al 47,88%.

A Londa il sindaco sarà ancora Tommaso Cuoretti già eletto nel 2019 e sostenuto dalla lista civica "Insieme per Londa" che è riuscito a toccare ben il 71,48% delle preferenze. Battuto Niccolò Palanti, sostenuto dalla lista "Londa del Futuro Democratici in Movimento", lasciato al 28,52%.

Nuova conferma anche a Scarperia San Piero dove Federico Ignesti sarà sindaco per il terzo mandato consecutivo. Anche il candidato del centrosinistra tocca ben il 71,48%, seguito dal centrodestra con Emanuele Camilletti (15,01%) e dalla coalizione di sinistra con il Movimento 5 Stelle di Laura Fratini al 13,51%, due seggi. Alle urne il 62,96% degli aventi diritto.

 

Elezioni comunali Firenze, la seconda proiezione

Seconda proiezione per la corsa a sindaco di Firenze con i dati del Consorzio Opinio Italia per la Rai, la copertura campione è del 13%. Resiste al momento Sara Funaro del centrosinistra ancora in testa col 42,1%, segue Eike Schmidt col 33,3% sostenuto dal centrodestra. Stefania Saccardi al 6,3% e Cecilia Del Re chiude col 5,4%.

 

 

Prime sezioni scrutinate anche a Livorno

Non solo Firenze. Spoglio in tutti i comuni della Toscana al voto con Livorno e Prato come unici capoluoghi di provincia.

Dopo la prima proiezione, a Livorno è avanti il sindaco uscente Salvetti con il 45%. Al 25% Barale per il centrosinistra e al 22% Guarducci del centrodestra.

Firenze ecco la prima proiezione delle comunali

A meno di un'ora dall'inizio dello spoglio ecco la prima proiezione sulla corsa a nuovo sindaco di Firenze, con una copertura campione del 6%. I dati sono quelli del Consorzio Opinio Italia per la Rai.
Sara Funaro (centrosinistra) si conferma al momento in testa col 41,6%, segue Eike Schmidt (centrodestra) col 32,5%. Attorno al 6% sia Stefania Saccardi che Cecilia Del Re, sostenute dalle liste civiche.

Elezioni comunali 2024, pochi minuti al via dello spoglio: i risultati in diretta

Alle 14 il via allo spoglio. Seguiremo qui nel nostro liveblog in diretta passo dopo passo i risultati che concernono Firenze, Livorno, Prato e tutti gli altri comuni delle province toscane dove si elegge il nuovo sindaco. Nel pomeriggio sapremo tutti i risultati definitivi.

Le preferenze per candidato: Meloni la più votata in Toscana, seguono Nardella e Schlein

È Giorgia Meloni il nome più votato sulle schede toscane alle Europee 2024. I dati definitivi parlano di 125.984 preferenze per il Presidente del Consiglio che ha trainato letteralmente il proprio partito Fratelli d'Italia. A seguire ottima affermazione per Dario Nardella. L'ex sindaco di Firenze sopravanza anche l'altra rappresentante del PD Elly Schlein. Quarto posto tra i più votati per il generale Roberto Vannacci, sfiora le 30mila preferenze Matteo Renzi.

I dati definitivi delle preferenze in Toscana

  1. Giorgia Meloni 125.984
  2. Dario Nardella 60.721
  3. Elly Schlein 50.691
  4. Roberto Vannacci 37.200
  5. Matteo Renzi 29.952

Dario Nardella farà quindi parte del Parlamento Europeo, così come il generale Vannacci. Resta fuori Matteo Renzi.

Europee 2024, i dati ufficiali: in Toscana il PD è avanti a FdI

Scrutinate da questa mattina tutte le 3.926 sezioni, ecco i dati ufficiali delle elezioni europee 2024 in Toscana (tra parentesi il numero dei voti):

  1. Partito Democratico 31,90% (527.729)
  2. Fratelli d'Italia 27,44% (453.928)
  3. Movimento 5 Stelle 8,22% (135.927)
  4. Alleanza Verdi e Sinistra 7,55% (124.902)
  5. Forza Italia - Noi Moderati -PPe 6,28% (103.842)
  6. Lega Salvini Premier 6,21% (102.750)
  7. Stati Uniti d'Europa 4,80% (79.347)
  8. Pace Terra e Dignità 3% (49.596)
  9. Azione Siamo Europei 2,80% (46.406)
  10. Democrazia Sovrana e Popolare 0,85% (14.056)
  11. Libertà 0,57% (9.484)
  12. Alternativa Popolare 0,39% (6.463)

Investito dall'avversario politico a Terricciola

Un borgo di appena 4mila abitanti in provincia di Pisa è stato teatro di un incidente i cui contorni restano da chiarire ma che getta comunque un'aria di inquietudine sulla vicenda. Matteo Arcenni, candidato sindaco per la lista civica Terricciola SiCura, sarebbe stato investito da un avversario politico sabato 9 giugno 2024, il primo giorno delle votazioni. Sul nostro portale PrimaFirenze l'articolo completo con le parole di Arcenni.

Elezioni europee e comunali: l'affluenza in Toscana

Alle 23 di ieri domenica 9 giugno 2024 si sono chiusi i seggi per le elezioni europee e comunali. Questi i dati dell'affluenza in Toscana: 59,08% per le europee e 63,83% per le amministrative. Ottimi numeri per Firenze - dove si gioca una corsa importante per il sindaco - così come a Livorno e Prato dove si vota per il primo cittadino. In generale media alta per la Toscana di gran lunga superiore a quella nazionale ma in calo rispetto al voto del 2019 per il Parlamento europeo: allora l'affluenza era stata del 65,75%. In flessione il risultato anche delle comunali rispetto al 68,84% delle precedenti elezioni.

Comunali per provincia:

  • Arezzo: 68,13%
  • Siena: 66,18%
  • Grosseto: 66,13 %
  • Pisa: 65,47%
  • Firenze: 65,11%
  • Prato: 64,09%
  • Massa Carrara: 61,16%
  • Pistoia: 61,11%
  • Livorno: 59,20%
  • Lucca: 56,17%

Europee per provincia

  • Firenze: 65,06%
  • Prato: 64,11%
  • Siena: 64,09%
  • Pisa: 60,96%
  • Arezzo: 60,63%
  • Livorno: 58,81%
  • Pistoia: 55,20%
  • Grosseto: 54,42%
  • Lucca: 48,20%
  • Massa Carrara: 46,86%

Il primo exit poll delle comunali a Firenze: Funaro avanti a tutti

Una delle corse più interessanti per l'elezione del nuovo sindaco va di scena a Firenze. Ben 10 candidati a sfidarsi - la sfida con più candidati - e un bacino elettorale di circa 278mila elettori. Al momento, stando agli exit poll dei seggi della Rai, a fronteggiarsi vi sarebbero Sara Funaro (centrosinistra) tra il 42 e il 46% e Eike Schmidt (centrodestra) tra il 30 e il 34%. A seguire con una fetta di voti simile, tra il 6 e l'8%, vi sono Stefania Saccardi (lista civica con Italia Viva) e Cecilia Del Re (lista civica).

Gli altri candidati sono Lorenzo Masi (M5s),  Francesco Zini (lista civica), Francesca Marrazza (lista civica), Dimitrij Palagi (due liste civiche), Alessandro De Giuli (lista civica) e Andrea Asciuti (lista civica).

Toscana, elezioni europee: testa a testa tra Schlein e Meloni

Elezioni comunali ma anche europee. Tra sabato 8 e domenica 9 giugno al voto si è andati anche per il Parlamento UE i cui risultati sono già noti. Una lotta testa a testa fra Giorgia Meloni (FdI) e Elly Schlein (PD). Sul nostro portale PrimaFirenze il risultato finale degli scrutini in Toscana.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali