carmignano

Autori di oggi, capolavori di ieri omaggia Dante, a settecento anni da morte poeta

Autori di oggi, capolavori di ieri omaggia Dante, a settecento anni da morte poeta
Cultura Prato, 03 Settembre 2021 ore 15:25

Dopo il brusco arresto della sesta edizione, interrottasi nel marzo dello scorso anno a causa della pandemia da coronavirus, torna con la settima stagione Autori di oggi, capolavori di ieri, la fortunata rassegna letteraria ideata e curata dalla professoressa Carla Beatrice Lomi, che quest’anno sarà interamente dedicata a Dante Alighieri, il grande letterato e poeta fiorentino di cui cadono i sette secoli della morte, avvenuta a Ravenna fra il 13 e il 14 settembre del 1321.

Autori di oggi, capolavori di ieri omaggia Dante

Organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco di Carmignano, con il contributo dei Comuni di Carmignano e Poggio a Caiano, la manifestazione avrà luogo come di consueto nelle ville medicee di Poggio a Caiano ed Artimino, entrate a far parte del patrimonio Unesco nel 2013. Nel corso degli incontri verranno proposti la lettura e l’approfondimento di alcuni passi della Divina Commedia da parte di importanti autori contemporanei, affiancati talvolta da attori e musicisti, in segno di omaggio al padre della lingua italiana.

Tutti gli appuntamenti prevedono l’ingresso gratuito, ma richiedono l’obbligo della prenotazione e green pass. Gli incontri in programma alla villa di Artimino si svolgeranno all’aperto, nel giardino, e solo in caso di maltempo verranno spostati all’interno dell’edificio, mentre quelli in programma alla villa di Poggio a Caiano si svolgeranno nel salone di Leone X, nel rispetto della normativa anti Covid. Per chi lo desidera, al termine delle conferenze che avranno luogo ad Artimino sarà possibile prendere parte ad un apericena presso il Bar Piscina del Ristorante Biagio Pignatta, al costo di 20 euro. In caso di maltempo il servizio verrà effettuato nelle sale interne del ristorante, in ottemperanza al regolamento sanitario vigente. L’apericena deve essere prenotato entro e non oltre i tre giorni precedenti la conferenza, contattando la villa medicea di Artimino allo 055.8751429. Per ulteriori informazioni e per le prenotazioni è necessario contattare l’Associazione Turistica Pro Loco di Carmignano, scrivendo a info@carmignanodivino.prato.it oppure chiamando lo 055.8712468, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, il sabato e la prima domenica del mese dalle 9 alle 13. Eventuali aggiornamenti saranno diffusi attraverso la pagina Facebook Autori di oggi, capolavori di ieri e il sito dell’Associazione Turistica Pro Loco di Carmignano, www.carmignanodivino.it.

Prossimo incontro: Lunedì 13 Settembre - ore 17
Villa Medicea La Ferdinanda di Artimino

LA MUSICA DEL MAESTRO PAOLO ZAMPINI PER SVELARE GLI INCANTI DELLA DIVINA COMMEDIA

Il maestro Paolo Zampini si esibirà lunedì 13 settembre alle ore 17 all'interno della splendida cornice della Villa medicea di Artimino  offrendo un dialogo dal vivo tra la musica e i canti più belli della Divina Commedia. Un evento nell'evento che darà vita alle più emozionanti atmosfere del viaggio di Dante, specchio della nostra umanità, dalle condizioni più abiette allo splendore dell'incontro divino.
Paolo Zampini, nato a Pistoia, allievo di Roberto Fabbriciani è stato per trentacinque anni tra i solisti preferiti da Ennio Morricone, eseguendone le musiche da film e le composizioni di “musica assoluta”.
Sotto la sua direzione, inoltre, con L’ Orchestra Roma Sinfonietta, ha tenuto concerti in tutto il mondo.
Paolo Zampini, già socio dell’Orchestra Unione Musicisti di Roma, ha legato il suo nome alla realizzazione di innumerevoli colonne sonore per il Cinema e il Teatro, collaborando con i Premi Oscar Nicola Piovani e Luis E. Bacalov; e ancora con Franco Piersanti, Piero Piccioni, Armando Trovaioli, Roberto Pregadio, Roman Vlad, Pino Donaggio, Stelvio Cipriani, Bill Conti, Giancarlo Savina, Franco Mannino, Gianni Ferrio, Andrea Morricone e molti altri.
Negli anni ’80 ha fatto parte del Logos Ensemble, gruppo con il quale ha eseguito decine di composizioni in prima assoluta e messo in scena in prima italiana la pièce teatrale “Solo un paso” del compositore spagnolo Luis De Pablo.
Docente di flauto nei Conservatori Statali fin dal 1980, dal 2015 è Direttore del Cherubini di Firenze.