L'OPERAZIONE

Motopeschereccio affondato all'Elba, a bordo un componente dell'equipaggio a nero: maxi multa

Il lavoratore era sprovvisto di iscrizione alla “gente di mare”, visita preventiva e di un regolare contratto di arruolamento

Motopeschereccio affondato all'Elba, a bordo un componente dell'equipaggio a nero: maxi multa
Pubblicato:

Qualche mese fa, un motopeschereccio della flotta campese è affondato nelle acque dell'Isola d'Elba (Livorno), facendo così intervenire la Capitaneria di Porto di Portoferraio che a sua volta ha coinvolto le Fiamme Gialle della Sezione Operativa Navale di Portoferraio.

I finanzieri di mare elbani nell’ambito degli accertamenti relativi al sinistro marittimo, hanno proceduto all’acquisizione degli atti, la cui disamina, perfezionata con l’interrogazione delle banche dati in uso al Corpo, ha potuto stabilire che un soggetto componente l’equipaggio del motopeschereccio impiegato a bordo era totalmente a "nero".

Nessun contratto

Il lavoratore era a bordo senza la prevista iscrizione alla “gente di mare”, senza visita preventiva e privo di un regolare contratto di arruolamento. La normativa di riferimento, prevede una maxi sanzione commisurata ai giorni di effettivo impiego e al numero di lavoratori irregolari rilevati, calcolato in oltre 10mila euro. L’illecito amministrativo è stato condiviso con il competente Ufficio Territoriale del Lavoro.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali