L'INAUGURAZIONE

Inaugurato nel Quartiere 2 a Firenze il parco intitolato a Peppino Impastato

L'area verde che ha preso il suo nome si trova proprio davanti a quella intitolata alle due giovani vittime di Via dei Georgofili

Inaugurato nel Quartiere 2 a Firenze il parco intitolato a Peppino Impastato
Pubblicato:
Aggiornato:

È stato inaugurato nella mattina di ieri lunedì 18 marzo 2024 il parco intitolato a Peppino Impastato, il giovane giornalista di Cinisi (figlio di un boss) che ha passato la vita a denunciare gli affari di Cosa Nostra e che per questo è stato ucciso il 9 maggio 1978.

L'area verde che ha preso il suo nome si trova a Coverciano, nel Quartiere 2 di Firenze, proprio davanti a quella intitolata alle due giovani vittime della strage di Via dei Georgofili, Nadia e Caterina Nencioni.

La cerimonia

Alla cerimonia erano presenti l'assessora alla cultura delle memoria e alla toponomastica Maria Federica Giuliani, il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi, il procuratore di Prato Luca Tescaroli, don Andrea Bigalli coordinatore regionale di Libera, e Massimo Borghi, assessore legalità del Comune di Gavorrano e coordinatore regionale Avviso Pubblico.

"Impastato è il simbolo della lotta alla mafia e del giornalismo libero - ha sottolineato l'assessora Giuliani - la sua è stata una lezione importantissima di coraggio e rigore e in suo nome la mamma Felicia Impastato ha cercato a lungo la verità, dopo l’assurdo depistaggio avvenuto dopo il suo assassinio e la una massiccia campagna denigratoria che lo dipinse come un violento estremista".

Giovedì 21 marzo l'assessora Giuliani rappresenterà il Comune a Roma per la XXIX Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Le foto dell'inaugurazione

432184650_10229327754850999_9081147384858472217_n
Foto 1 di 4
432054284_10229327754891000_132409870497769486_n
Foto 2 di 4
432054284_10229327754891000_132409870497769486_n-2
Foto 3 di 4
432111268_10229327754810998_5639751799808492802_n
Foto 4 di 4
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali