CRONACA

Carmignano, murales dedicato a Giovanni Iannelli

Era il ciclista pratese che nel 2019 è morto a soli 22 anni per un incidente durante una corsa a Molino dei Torti, in Piemonte.

Carmignano, murales dedicato a Giovanni Iannelli
Attualità Prato, 23 Aprile 2021 ore 11:38

Su via Francesco Bicchi, a Carmignano, prima dell'ingresso in paese, è in corso la realizzazione di un murales dedicato a Giovanni Iannelli, ciclista pratese che nel 2019 è morto a soli 22 anni per un incidente durante una corsa a Molino dei Torti, in Piemonte. L'opera, creata dalla mano dell'artista pratese Edoardo Buccianti detto Gnob, vuole essere un segno ben visibile per ricordare il giovane e porre l'attenzione sulla
sicurezza nello sport. Segno che sarà sotto gli occhi di tutti in particolare durante il Campionato di ciclismo Under 23 del prossimo 19
giugno a Carmignano.

Parla la sorella

"Giovanni, nato e cresciuto a Prato. Ragazzo energico, forte, vitale", racconta la sorella Vittoria. "Grande appassionato di qualunque tipo di sport, ma già a 6 anni era ben consapevole di quale fosse il suo preferito, il ciclismo. Amava andare in bicicletta che si trattasse di una gara, di un allenamento o di una girata, diventare un corridore professionista era il suo sogno. Perciò decise di perseguirlo in tutto e per tutto, stringere i denti e non arrendersi, mai! Il ciclismo gli ha regalato tante soddisfazioni, perciò, dopo aver gareggiato la Parigi-Roubaix con la maglia azzurra, ha intrapreso un viaggio spettacolare verso lo spazio con la sua immancabile compagna, la bici!".