CONTO ALLA ROVESCIA

Firenze, sale l'attesa per il Tour de France 2024: solo 100 giorni alla Grand Départ

La partenza da Firenze del Tour de France 2024 è fissata per le ore 12 di sabato 29 giugno, con la prima delle tre tappe italiane

Firenze, sale l'attesa per il Tour de France 2024: solo 100 giorni alla Grand Départ
Pubblicato:
Aggiornato:

Mancano 100 giorni alla partenza del Tour de France. La cosiddetta Grand Départ fissata per l'edizione 2024 in piazza della Repubblica a Firenze il 29 giugno 2024. Oggi, giovedì 21 marzo 2024, è andata in scena la cerimonia per scoprire il cronometro con la partecipazione del sindaco Dario Nardella, il direttore del Tour de France Christian Prudhomme, l'ambasciatore di Francia in Italia Martin Briens, il presidente della Toscana Eugenio Giani, il presidente del Piemonte Alberto Cirio, il sindaco di Torino Stefano Lo Russo, e il presidente dell'Apt Emilia-Romagna Davide Cassani, ex ct della Nazionale di ciclismo.

Partenza il 29 giugno 2024

Gli eventi della mattinata sono stati aperti dal Corteo storico della Repubblica fiorentina, che con sbandieratori e musici ha sfilato da Palazzo Vecchio a piazza della Repubblica, dove dalle Cascine sono arrivati anche 40 giovani atleti della Federazione Ciclistica Italiana e 15 ciclisti con la maglia dell'Eroica.

La partenza da Firenze del Tour de France 2024 è fissata per le ore 12 di sabato 29 giugno, con la prima delle tre tappe della Grande Boucle che si svolgeranno in Italia, la Firenze-Rimini (206 km), seguita dalla Cesenatico-Bologna (200 km) e dalla Piacenza-Torino (229 km). La corsa si trasferirà poi, ovviamente, in Francia. I preparativi sono già iniziati, il 29 giugno sarà una giornata indimenticabile per tutti gli appassionati e l'intera città di Firenze.

La 1ª tappa del Tour de France 2024 Firenze-Rimini

Le prime iniziative

Fissata al pomeriggio la seconda parte dell’evento. Alle 17.30 prevista una sfilata a tema bicicletta del Polimoda, mentre alle 19 tutti i monumenti di Firenze si coloreranno di giallo. Tanto il pubblico previsto già oggi ma saranno tanti ancora gli eventi che accompagneranno l'avvicinamento alla Grand Départ.

Le iniziative proseguono il giorno seguente, venerdì 22 marzo,con il Dictée du Tour per le scuole, il tradizionale dettato organizzato nelle città delle tappe del Tour de France, in programma alle ore 10 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.
Sono 300 gli studenti delle scuole italiane e della scuola francese Victor Hugo che partecipano alla prova: lettori di eccezione l’ex portiere della Fiorentina Sébastien Frey per il dettato in lingua francese, e il Ct della Nazionale italiana di ciclismo Daniele Bennati per quello in italiano; la prova del Dictée du Tour vedrà la presenza del Direttore del Tour de France Christian Proudhomme, dell’assessora all’Educazione Sara Funaro e dell’assessore allo Sport e alle Politiche giovanili Cosimo Guccione.

Le parole del sindaco Nardella e l'assessore Guccione

"Grande emozione per questo evento che segna il conto alla rovescia per di Firenze per un'edizione Made in Italy del Tour de France che coinvolge tre regioni, Toscana, Emilia Romagna e Piemonte - ha detto il sindaco Nardella in conferenza - . Oggi scattano i 100 giorni alla fatidica data del 29 giugno quando i più grandi campioni di ciclismo del mondo sfileranno nella nostra città. Il ciclismo è uno degli sport più popolari, gli spettatori potranno andare nelle strade a vedere i loro campioni e siamo felici di ricordare la nostra storia con i nostri campioni Bartali e Nencini. Ringrazio gli organizzatori del Tour, i presidenti di Regione e i sindaci coinvolti per questa bellissima iniziativa. Ce la metteremo tutta per fare della Grand Départ del 2024 un evento storico e indimenticabile che consacra la nostra città come capitale dello sport. Dopo la passerella iniziale, la carovana gialla passerà davanti al Viola Park, dove scatterà il cronometro. Era pensato come un omaggio alla Fiorentina. Ora sarà anche un omaggio speciale a Joe Barone".

"Il Tour de France è la principale competizione ciclistica al mondo e la terza competizione sportiva per interesse e ricavi dopo le Olimpiadi estive e i Mondiali di calcio - ha aggiunto l'assessore Cosimo Guccione - . Uno straordinario evento dunque, che vedrà protagoniste Firenze e l'Emilia- Romagna. Il ciclismo è strada. E in questo caso la strada incrocerà i molteplici riferimenti alla storia del ciclismo italiano disseminati lungo il percorso. Ci sarà infatti un filo conduttore che legherà le tre tappe con la storia degli italiani vincitori al Tour a cominciare dalla scelta dell'anno, 2024, ossia il centenario della prima vittoria di Ottavio Bottecchia, primo italiano a trionfare in Francia. Il via dalla Toscana, con Firenze e il Mugello protagonisti, omaggia la terra natale di Gino Bartali e Gastone Nencini, vincitori dei Tour 1938, 1948 e 1960. Siamo felici, orgogliosi e non vediamo ora di arrivare al Grand Depart. Ognuno di noi ha il suo ricordo del Tour. Dal 29 giugno molti, per la prima volta, potranno raccontarla come esperienza personale".

Le foto della cerimonia dei 100 giorni

431490956_834948298676414_8280525873551539549_n
Foto 1 di 9
431514734_834948315343079_7670861792867701185_n
Foto 2 di 9
431524889_834948328676411_2942528162910618739_n
Foto 3 di 9
431528948_834948372009740_1373151010835692101_n
Foto 4 di 9
431546284_834948365343074_5698170642922887122_n
Foto 5 di 9
431582472_834948368676407_4900853450446864893_n
Foto 6 di 9
431595744_834948318676412_990056001197909618_n
Foto 7 di 9
433941736_834948402009737_1756956345063286351_n
Foto 8 di 9
433964235_834948405343070_6278481937822552623_n
Foto 9 di 9
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali