località Ponte a Elsa

Quasi due chili di marijuana in terrazza: arrestato 46enne empolese

Quasi due chili di marijuana in terrazza: arrestato 46enne empolese
Firenze, 22 Ottobre 2020 ore 09:36

Arrestato un 46enne empolese per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Quasi due chili di marijuana in terrazza

Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Empoli hanno arrestato in flagranza di reato un 46enne empolese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno concentrato la loro attenzione in località “Ponte a Elsa”, dove i residenti negli ultimi tempi hanno rappresentato un sempre crescente via vai di persone, spesso giovani, nei giardinetti adiacenti ad un locale e ad un noto circolo.
Le attenzioni si sono concentrate sul 46enne che, al momento del controllo, ha sin da subito mostrato nervosismo, al punto che gli accertamenti sono stati immediatamente approfonditi.
All’interno di un berretto di lana indossato dall’uomo sono state rinvenuti tre pezzi di hashish confezionati in cellophane trasparente, pronti per essere smerciati, per un totale di gr.30.
La successiva perquisizione estesa all’abitazione ha consentito di rinvenire:
–    in una terrazza Kg. 1,730 di marijuana in una scatola di cartone e gr. 225, sempre di marijuana, in una busta;
–    nella camera da letto altre due confezioni di sostanza stupefacente del tipo marijuana per gr. 5 e tre di hashish per un peso complessivo di gr.  2,5.
Sotto il letto, inoltre, occultata in un borsone da calcio, è stata anche rinvenuta una lampada UV con accessori e materiale riflettente per l’illuminazione e il riscaldamento per la coltivazione, al chiuso, delle piante di marijuana, oltre a euro 70 sequestrati perchè ritenuti provento di spaccio.
L’empolese, che non ha precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo nella mattinata odierna.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità