TRAGICA FATALITÀ

Operaio 30enne finisce col braccio incastrato in un macchinario: grave incidente sul lavoro a Monsummano Terme

L'infortunio sul lavoro è avvenuto all'inizio del turno di lavoro: il giovane sarebbe scivolato e finito con l'arto in una macchina

Operaio 30enne finisce col braccio incastrato in un macchinario: grave incidente sul lavoro a Monsummano Terme
Pubblicato:

Gravissimo infortunio sul lavoro nella prima mattina di ieri martedì 28 maggio 2024 alla I.T.I. Box di Monsummano Terme, in località Fossetto. Nella ditta che si occupa della produzione di scatole di cartone, l'operaio L.G., classe 1994 che il 10 maggio scorso aveva compiuto 30 anni, ha subito una grave lesione ad un arto superiore. Il giovane si sarebbe ferito all'inizio del proprio turno, attorno alle 6:15, quando stava preparando le macchine per lavorare. Un incidente grave a tal punto che l'operaio avrebbe rischiato persino l'amputazione del braccio.

Operazione a Careggi

Stando a quanto ricostruito, il braccio del 30enne sarebbe rimasto incastrato in un macchinario per una tragica fatalità. Mentre era in fase di preparazione, il giovane sarebbe scivolato finendo con l'arto nella macchina ondulatrice, dove lavorano due rulli. A soccorrerlo in prima battuta i colleghi che hanno poi chiamato anche il 118, intervenuto poco dopo. Nonostante l'emorragia e l'evidente choc per l'incidente, il 30enne è restato cosciente mentre veniva trasportato all'ospedale di Careggi.

La vittima - fa sapere l'Usl Toscana Centro - ha riportato una grave lesione ad un arto superiore, che dalla chirurgia di Careggi dove è stato ricoverato, è stato descritto come uno "sguantamento" a partire dall'ultima porzione dell'avambraccio. Lesioni di questo tipo un tempo si trattavano con amputazione ma adesso, con le nuove tecnologie, i chirurghi provano a recuperare il più possibile, usando la camera iperbarica e sostituti di pelle per ricoprire le parti lesionate. L'esito dell'operazione non è ancora prevedibile e dipenderà da vari fattori. Al momento pertanto non c'è referto e i medici scioglieranno la riserva tra una decina di giorni. Gli operatori della Medicina del Lavoro hanno fatto tutti gli accertamenti necessari sul luogo dell'infortunio e hanno sequestrato il macchinario, piuttosto complesso, in cui si è verificato l'infortunio.

La nota della CGIL

"Stamani, durante l’avvio del primo turno di lavoro, presso la ITI BOX (azienda Cartotecnica di Monsummano Terme), si è verificato un grave incidente sul lavoro. Un giovane lavoratore è rimasto incastrato con una mano nella macchina ondulatrice. Immediatamente soccorso dai colleghi è stato trasportato a Careggi. A lui ed ai suoi familiari va tutta la solidarietà della CGIL. Ci auguriamo di rivederlo presto nelle migliori condizioni possibili. Come sindacato, riteniamo opportuno evidenziare la necessità di mantenere alta la guardia e di prestare la massima attenzione alla formazione sulla sicurezza. Sottolineiamo che, negli ultimi anni, nel settore Cartai Cartotecnici in provincia di Pistoia, sono aumentati gli incidenti. Riteniamo opportuno che il settore sia attenzionato dalle autorità preposte e che questo nostro appello serva ad evitare altre tragedie".

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali