ISTANZA ACCOLTA

Molotov al consolato USA, scarcerato il 21enne accusato di terrorismo: andrà ai domiciliari

Il giudice ha accolto un'opzione dell'istanza di scarcerazione presentati dai legali del 21enne, il quale potrà dunque far ritorno a Dicomano

Molotov al consolato USA, scarcerato il 21enne accusato di terrorismo: andrà ai domiciliari
Pubblicato:

Dani Hakam Taleb Moh’d, 21 anni, di origini giordano-palestinesi, è stato rilasciato dal carcere di Sollicciano. Il giovane, accusato di aver lanciato una molotov contro la sede del consolato Usa di Firenze nella notte tra il 31 gennaio e il 1° febbraio 2024, andrà ai domiciliari con il braccialetto elettronico. Il giudice ha accolto un'opzione dell'istanza di scarcerazione presentati dai legali del 21enne, il quale potrà dunque far ritorno a Dicomano, pur senza poter comunicare con nessuno della propria famiglia.

Un'iniziativa personale

La difesa punta sul fatto che Dani Hakam Taleb Moh’d abbia fatto tutto da solo. Pur rivendicando l'atto con un video collegabile a Hamas, il 21enne avrebbe progettato il suo piano con l'idea di non ferire nessuno ma soltanto attirare maggiormente l'attenzione sui fatti in corso in Medio Oriente.

Un'iniziativa personale, basata soprattutto sull'emotività del momento. Non è però così semplice. Ad incidere vi è un momento storico di tensione internazionale e lui ha rivendicato quanto fatto con un video tale da indurre all'accusa di terrorismo, oltre che di porto abusivo di arma da guerra.

Il piano del giovane

A far scattare il 21enne sarebbe stato proprio il conflitto in atto. Un piano semplice, costruito all'interno di una stanza di un B&B vicino alla sede del consolato. Dopo aver perlustrato i dintorni, l'azione del lancio e la rivendicazione con il video inviato proprio dalla struttura ricettiva, utilizzando il Wi-Fi dell'albergo dove peraltro in quella notte era l'unico ospite.

Nel suo smartphone vi erano tracce chiare del video montato e fatto girare. A casa, la tuta indossata durante il lancio della molotov. Nel frattempo il ritorno a casa è realtà e Dani Hakam Taleb Moh’d potrà quantomeno lasciare il carcere di Sollicciano. In attesa di ottenere ulteriori novità sul suo futuro.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali