FU AD DI EUTELIA

Incidente in mare a Dubai, tra i dispersi anche l'imprenditore Samuele Landi: ansia per due cadaveri da identificare

A travolgere le vittime una mareggiata causata dal maltempo: due le morti certe, due i corpi da identificare. Attesa per l'esame del DNA

Incidente in mare a Dubai, tra i dispersi anche l'imprenditore Samuele Landi: ansia per due cadaveri da identificare
Pubblicato:
Aggiornato:

Samuele Landi, 59 anni da compiere ad agosto, imprenditore di Arezzo conosciuto soprattutto per esser stato amministratore delegato di Eutelia, da qualche giorno è scomparso a Dubai, città dove da tempo viveva con la famiglia. Le notizie provenienti dagli Emirati Arabi Uniti, e in particolare dall'agenzia Wam, raccontano di un incidente in mare nel quale Landi sarebbe rimasto coinvolto assieme ad altre cinque persone.

Ansia per gli esami del DNA

Di queste sei persone, due sarebbero state salvate dalla guardia costiera locale mentre per altre due non vi sarebbe stata alcuna possibilità, travolte da una forte mareggiata causata dal maltempo. Vi sono infine ulteriori due corpi, inizialmente dispersi e poi ritrovati. Un bilancio drammatico, quello raccontato da La Nazione, con grossa ansia da parte della famiglia e degli amici di Landi, consci che tra quelle vittime potrebbe esserci anche lui.

Adesso non resterebbe che attendere l'esito degli esami del DNA, un riscontro genetico con uno dei figli, il quale potrebbe sciogliere ogni dubbio sulla presenza di Landi tra i cadaveri ritrovati in mare. Le notizie ricevute fin qui sono comunque frammentarie, dunque ci sarà ancora da attendere prima di poter capire cosa sia accaduto veramente.

Chi è Samuele Landi

Landi è noto per le sue vicissitudini nel mondo dell'imprenditoria. La sua storia è stata in gran parte segnata dalla battaglia legale in cui fu coinvolta Eutelia, di cui fu amministratore delegato. L'azienda di telecomunicazioni di Arezzo fondata nel 1998 fallì nel 2010, un crac milionario per il quale lo stesso Landi fu condannato a 8 anni di carcere per bancarotta fraudolenta.

A Dubai, dove appunto si era trasferito con la famiglia, Landi viveva su un'isola artificiale a largo della costa. Da poco aveva assunto il ruolo di console onorario della Liberia.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali