campi bisenzio

Reichelt ha spento 20 candeline

Il salone Reichelt di via Buozzi ha compiuto 20 anni ed ora naviga verso il futuro con nuovi progetti e pronto a vincere nuove sfide.

Reichelt ha spento 20 candeline
Attualità Piana Fiorentina, 04 Luglio 2021 ore 09:07

Campi Bisenzio, il titolare Claudio Reichelt: «Per me la clientela del salone è come una famiglia: grazie a tutti per il sostegno».

Articolo completo su Bisenziosette del 25 giugno 2021

Reichelt ha spento 20 candeline

Il salone Reichelt di via Buozzi ha compiuto 20 anni ed ora naviga verso il futuro con nuovi progetti e pronto a vincere nuove sfide. Rilevato nel 2001 da Claudio Reichelt, 52 anni, oggi il salone è diventato una meta fissa per tantissimi campigiani. «Per me la clientela è come una famiglia – ha commentato il titolare – e nonostante questi anni non siano stati semplici, a causa della forte concorrenza, anche e soprattutto con le maestranze che vanno a domicilio a fare i capelli, io ho sempre puntato a creare un clima familiare con tutta la mia meravigliosa clientela».

Figlio d’arte da una generazione ha scelto con convinzione di svolgere questo lavoro dopo essere cresciuto all’interno del salone gestito per tanti anni dal padre, in via XIII Martiri a San Piero a Ponti.

«Praticamente sono nato in bottega e fin dal primo istante ho avvertito il desiderio di intraprendere la carriera di parrucchiere. All’età di sedici anni entrai a lavorare come barbiere a San Mauro a Signa e poi ho alternato altre esperienze professionali tra Firenze e Prato fino a quando ho scelto di mettermi in proprio rilevando il fondo di via Buozzi. Da allora – ha aggiunto – sono già trascorsi 20 anni e l’ultimo anno non è stato semplice con l’esplodere della pandemia. Al momento il lavoro non manca – ha proseguito – e nelle prossime settimane, non appena avremo tutte le autorizzazioni, sarà possibile trovare all’interno del salone anche la nuova attività di manicure, un servizio in più che vogliamo offrire a tutta la nostra clientela».

Secondo quanto riferito da Claudio Reichelt, il lavoro in questi anni è radicalmente cambiato: un tempo le persone frequentavano il salone soprattutto nella giornata del sabato mentre oggi gli appuntamenti vengono presi con più facilità durante tutti i giorni della settimana.