UNA DISATTENZIONE DI TANTI

Nonno va a riprendere la nipote a scuola, ma prende quella sbagliata

Avviato iter disciplinare nei confronti degli educatori e custodi a scuola.

Nonno va a riprendere la nipote a scuola, ma prende quella sbagliata
Attualità 29 Giugno 2021 ore 08:14

Sta facendo il giro del web la notizia, che riguarda il comune di Arezzo, del nonno che è andato a riprendere la nipotina al nido, ma ha sbagliato e ha preso quella sbagliata per poi, una volta accorto dell'errore, riportarla al nido.

Nonno va a riprendere la nipote a scuola, ma è quella sbagliata

Sicuramente c'è da chiedersi come ha fatto il nonno a sbagliare nipote, ma adesso il comune ha aperto anche l'iter disciplinare sulla disattenzione (se così possiamo chiamarla) dell'asilo che ha dato al nonno stesso la nipotina sbagliata.

E' successo in un asilo nido del comune di Arezzo dove venerdì scorso, 25 giugno, un nonno è andato a riprendere la nipote e educatore e custode (su cui adesso si concentra l'iter disciplinare) gli hanno dato una bambina sbagliata.

Ma non è tutto.

Sua nipote infatti si trovava alla scuola dell'infanzia (scuola materna) che si trova nel portone accanto all'asilo nido. Il primo errore del nonno quindi è stato quello di suonare al campanello sbagliato.

Niente di grave se poi tutto fosse andato come previsto e gli avessero spiegato che la scuola materna si trovava accanto una volta detto il nome e cognome della nipote, ma così non è andata.

Sembra infatti che le due bambine, anche se di età diverse, abbiano lo stesso nome.

All'uomo quindi è stata data la bambina sbagliata, ma lo stesso nonno non se ne sarebbe accorto inizialmente.

Riportata a scuola

Un equivoco durato circa mezz'ora. Il tempo di tornare a casa e, probabilmente i familiari si sono accorti che la piccola non era la loro bambina.

Nel frattempo un familiare di questa bambina era giunto al nido e non trovando la figlia ha chiamato la polizia.
La vera nipotina dell'anziano, invece, peraltro di uno-due anni di età più grande dell'altra, aspettava che qualcuno andasse a prenderla alla scuola materna adiacente.

Adesso il comune ha avviato un iter disciplinare nei confronti dell'educatore e del custode che erano nell'asilo nido e che hanno dato la bambina sbagliata all'uomo.