Attualità
QUESTA MATTINA

Fuga di gas a Lastra, la sindaca Bagni: "Fatto grave, accerteremo le responsabilità"

Fuga di gas a Lastra, la sindaca Bagni: "Fatto grave, accerteremo le responsabilità"
Attualità Piana Fiorentina, 07 Ottobre 2021 ore 17:28

Nuova fuga di gas all’interno del cantiere per la realizzazione del 1° lotto della variante a via Livornese, il sindaco Angela Bagni: “Accerteremo tutte le responsabilità”.

Fuga di gas a Lastra

“Quanto successo è un fatto grave e come amministrazione siamo determinati ad accertare tutte le responsabilità. Il cantiere dei lavori non subirà ulteriori stop”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco Angela Bagni a seguito della perdita di gas dovuta alla rottura di una condotta di gas metano in via di Sotto all’interno del cantiere per la realizzazione del progetto del 1° lotto della variante a via Livornese.
L’incidente è avvenuto questa mattina, mentre erano in corso interventi di pulizia del cantiere propedeutici alla ripartenza dei lavori. Non ci sono stati danni a persone o cose, circa 20 residenti sono stati allontanati in via precauzionale dalle proprie abitazioni. Ricordiamo infatti che il progetto di realizzazione della rampa di collegamento da via di Sotto verso il ponte a Signa aveva subito uno stop di alcuni mesi proprio per un’altra perdita di gas avvenuta nel marzo scorso.
“In questi mesi – ha aggiunto il sindaco Angela Bagni- abbiamo dovuto sospendere il cantiere poiché, a seguito della prima perdita di gas, abbiamo rimodulato e rivisto il progetto in particolare per quanto riguarda l’area in cui si è verificata la vecchia rottura e, con l’occasione, abbiamo deciso anche di apportare modifiche per migliorare l’impatto visivo di alcuni elementi dell’intervento. Proprio nella giornata di oggi era quindi in programma la pulizia dell’area per far ripartire il cantiere dell’opera entro pochi giorni. Questa mattina mi sono subito messa in contatto con il direttore dei lavori che mi ha assicurato che il cantiere non si fermerà ulteriormente in quanto la posizione di quel tubo era già contemplata all’interno del nuovo progetto e quindi, fatte tutte le verifiche del caso e le operazioni di ripristino, i lavori dovrebbero ripartire entro qualche giorno come da nuovo cronoprogramma”.
Il ponte sull’Arno, Lungarno Buozzi e via di Sotto, che erano state chiuse dalle prime ore di questa mattina per le operazioni di messa in sicurezza a seguito della rottura, sono state tutte riaperte al traffico.