Attualità
Sesto Fiorentino

Al Parco degli Etruschi la Casa delle Api, il giardino per conoscere i segreti di questi preziosi insetti

Prima esperienza di apicoltura urbana.

Al Parco degli Etruschi la Casa delle Api, il giardino per conoscere i segreti di questi preziosi insetti
Attualità Piana Fiorentina, 19 Novembre 2022 ore 09:07

Al Parco degli Etruschi la Casa delle Api, il giardino per conoscere i segreti di questi preziosi insetti

Nascerà nel Parco degli Etruschi a Quinto Basso e sarà la prima esperienza di apicoltura urbana a Sesto Fiorentino: è stato approvato dalla Giunta comunale il progetto esecutivo per la realizzazione del Giardino delle Api, uno spazio ludico - didattico dedicato alla biodiversità e alla conoscenza dell’importanza di questo insetto per la salvaguardia degli ecosistemi e delle vita della Terra.
Il Giardino sarà realizzato nella parte più a nord del Parco, dove saranno messi a dimora alberi, arbusti e numerose piante erbacee particolarmente gradite a questi industriosi insetti; un gazebo, la Casa della Api, custodirà le arnie, dando la possibilità di vederle dal vivo all’opera. La struttura sarà dotata di barriere in vetro anti sfondamento così da proteggere le api e permetterne l’osservazione in sicurezza.
In collaborazione con associazioni di apicoltori, lo spazio ospiterà anche attività per bambini e famiglie.
La realizzazione del progetto è possibile grazie alla donazione di un privato; la stessa donazione ha permesso di finanziare la prossima installazione di tre erogatori di acqua di alta qualità nelle scuole secondarie primo grado del territorio.

Il commento

“Siamo grati al donatore perché diamo vita ad un progetto di grande qualità - sottolinea l’assessora all’ambiente Beatrice Corsi - Il Giardino delle Api promuoverà la conoscenza e salvaguardia degli insetti impollinatori, fondamentali per il mantenimento degli equilibri vitali dei nostri ecosistemi e per la nostra sopravvivenza, dato che senza di essi non sarebbe possibile nemmeno l’agricoltura. I lavori di realizzazione saranno affidati a stretto giro, con l’obiettivo di poter accogliere le api e aprire il giardino entro la primavera”.

 

Seguici sui nostri canali