MONTEMURLO

Coronavirus: il Comune sostiene la ripresa delle società sportive sul territorio

Il Comune ha deciso anche l’annullamento del canone concessorio per i mesi della chiusura completa degli impianti dovuti all’emergenza sanitaria, marzo, aprile e maggio.

Coronavirus: il Comune sostiene la ripresa delle società sportive sul territorio
Prato, 12 Giugno 2020 ore 18:04

Dilazione dei canoni di affitto per le palestre comunali, proroga delle convenzioni con i concessionari dello stadio Nelli (Jolly Montemurlo) e dell’impianto sportivo Nesti di Bagnolo (Asi). Messi a disposizione parchi e giardini per gli allenamenti delle società sportive nel rispetto del distanziamento sociale.

Comune sostiene la ripresa delle società sportive

Il Comune di Montemurlo viene in soccorso anche del mondo dello sport. L’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus non ha messo in ginocchio solo imprese e negozi, ma ha causato evidenti difficoltà anche alle società sportive del territorio, costrette ad uno stop forzato delle attività. Il lungo periodo di chiusura delle palestre scolastiche e dei due impianti sportivi comunali, il centro sportivo Nesti di Bagnolo e lo stadio Nelli di Oste, ha causato mancati incassi derivanti dalle quote degli atleti e dal mancato affitto degli spazi.

Per questo la giunta comunale ha deciso di dilazionare il pagamento dell’affitto dovuto al Comune per i mesi invernali, da scaglionare nelle scadenze del 30 giugno, 31 luglio e 30 agosto. Inoltre l’amministrazione comunale ha ritenuto opportuno procedere al rinnovo contrattuale – in scadenza in questi mesi- delle due convenzioni con i concessionari degli impianti sportivi comunali “Paolo Nesti” di Bagnolo (gestore ASI) per dodici mesi con nuova scadenza al 31 luglio 2021 e “Ado Nelli” di Oste (gestore Jolly Montemurlo) per dieci mesi con nuova scadenza al 30 giugno 2021. Il Comune ha deciso anche l’annullamento del canone concessorio per i mesi della chiusura completa degli impianti dovuti all’emergenza sanitaria, marzo, aprile e maggio.

Spazi pubblici all’aperto

«L’attività motoria e sportiva è fondamentale per mantenere uno stile di vita sano in particolare per la crescita psico fisica dei giovani. – commenta l’assessore allo sport, Valentina Vespi – Le società sportive presenti sul territorio sono una grande risorsa per la nostra comunità e per questo riteniamo opportuno sostenerle concretamente in questo momento così difficile».

Tra le altre azioni messe in campo dall’amministrazione per far ripartire lo sport, il Comune ha individuato alcuni spazi pubblici comunali all’aperto (parchi, giardini, piazze) da concedere alle associazioni sportive dilettantistiche, che non possono utilizzare le palestre comunali attualmente chiuse, sia alle società sportive che svolgono attività sul territorio in modo da mantenere attiva la pratica sportiva sul nostro territorio e riprendere gli allenamenti, bruscamente interrotti tre mesi fa.

Gli spazi messi a disposizione delle società sportive sono il parco di Villa Giamari (disponibile fino al 6 luglio la mattina e il pomeriggio e dal 7 luglio solo il pomeriggio), i giardini pubblici “parco della Pace” di via G. Deledda, il parco Erasmo Meoni di via P. Micca a Bagnolo, il giardino Rita Levi Montalcini di via Rosselli a Montemurlo, il parcheggio chiuso antistante la palestra di Oste via Maroncelli, il parcheggio di piazza Oglio, il campo da pallacanestro di via Palagrane e piazza della Costituzione.

Gli spazi sono concessi gratuitamente alle società sportive fino al 30 settembre, previa richiesta all’ufficio sport del Comune ( telefono 0574-558563 email: piero.cantini@comune.montemurlo.po.it), delimitazione dell’area individuata e la predisposizione del piano di sicurezza anticontagio così come previsto dalla normativa nazionale e regionale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità