Idee & Consigli

Viaggiare risparmiando è possibile: i costi da tenere d’occhio

Viaggiare risparmiando è possibile: i costi da tenere d’occhio
Idee & Consigli 10 Gennaio 2022 ore 08:00

Viaggiare all’estero è sempre più comune e alla portata di tutti, grazie alle tante offerte che si trovano sul web. Ci sono infatti numerosi voli internazionali in partenza dai nostri aeroporti per tante destinazioni in giro per il mondo a prezzi stracciati. 

Quando si organizza un viaggio però per risparmiare non basta soffermarsi sul costo del biglietto per l’aereo, perché ci sono tante componenti che, se sottovalutate, finiscono per rappresentare spese rilevanti ai fini del budget prestabilito.

Arrivare in aeroporto 

Chiunque, almeno una volta nella vita, ha provato sulla propria pelle l’esperienza di un volo di prima mattina. Quando arriva il momento di raggiungere l’aeroporto, i peggiori imprevisti possono attendere dietro l’angolo, per cui è necessario preventivarli e, nei limiti del possibile, adottare soluzioni che facciano risparmiare tempo e denaro

Molto spesso accade che si prediliga il mezzo privato perché permette di risparmiare sul tempo rispetto al mezzo pubblico, che di rado è agile e in orario, e sulle spese rispetto ai taxi, che fissano dei prezzi alti. L’efficacia del mezzo privato sta però nel pianificare preventivamente il luogo dove si trova posteggio.

Parcheggio aeroporto di pisa e parcheggio firenze aeroporto sono degli esempi, con 15 diversi fornitori di Parkos, piattaforma già nota a molti per confrontare e prenotare parcheggi economici e sicuri vicino agli aeroporti, per un inizio vacanza senza stress. È importante fare attenzione e valutare tutti i dati che il sito mette a disposizione: la vicinanza dal Terminal, tanto da essere raggiungibile in pochi minuti a piedi, gli orari del transfer in navetta gratuito per i posteggi leggermente più lontani, le recensioni, se è all’aperto o al coperto

Peso e dimensioni del bagaglio

Ogni compagnia aerea ha delle regole sulle dimensioni e peso del bagaglio, specialmente nel caso delle linee low-cost come Ryanair.

Ai bassi costi dei biglietti aerei infatti molto spesso è correlata una lunga lista di benefit a pagamento o peggio more se non si rispettano le direttive.

Tipico errore che si commette quando si è in partenza per qualsiasi destinazione è esagerare preparando i bagagli, riempiendoli di vestiti che non verranno nemmeno tirati fuori o dispositivi ingombranti per fare fotografie e video quando ormai basta un telefono per scatti e clip smart, leggeri.

Il consiglio è di rimanere essenziali, perché ci si può vestire molto bene anche per una serata speciale in programma evitando di portarsi l’intero armadio da casa. Basta tenere conto di quanti giorni si sta fuori casa e stimare quanti capi davvero serviranno: magari prendendo un b&b con lavatrice qualche indumento lo possiamo lavare e riutilizzare o per una vacanza al mare si può rinunciare a tante ingombranti paia di scarpe o alle pinne per fare snorkeling che rimarranno tragicamente imbustate. 

Pesare sempre il bagaglio dopo averlo chiuso, basta una bilancia e sottrarre il proprio peso da quello con in braccio la valigia. Se si è stati abbastanza bravi da stare sotto al limite imposto dalla compagnia ancora meglio, al ritorno i souvenir compenseranno il vuoto.