Politica
Da Roma

Stati Uniti d'Italia: i promotori depositano alla Corte di Cassazione il Disegno di Legge costituzionale d'iniziativa popolare. Poi via alla raccolta firme

Otto sono i punti fondamentali del Ddl che era stato già presentato in Senato.

Stati Uniti d'Italia: i promotori depositano alla Corte di Cassazione il Disegno di Legge costituzionale d'iniziativa popolare. Poi via alla raccolta firme
Politica Firenze, 22 Novembre 2022 ore 12:44

Stati Uniti d'Italia: i promotori depositano alla Corte di Cassazione il Disegno di Legge costituzionale d'iniziativa popolare. Poi via alla raccolta firme

Mercoledì 23 novembre sarà una data molto importante e significativa per Manuel Vescovi, già Senatore della Lega, che, unitamente ad una nutrita rappresentanza di membri della sua Associazione e del Movimento Centro di Firenze, presente col suo Direttivo, depositerà, alle ore 10.00, in Corte di Cassazione a Roma, il Disegno di Legge Costituzionale d'iniziativa popolare, denominato: " Stati Uniti d'Italia".

Otto punti fondamentali

Otto sono i punti fondamentali del Ddl che era stato già presentato in Senato. Il primo, riguarda il tema Federalismo-Autonomia alle Regioni: ovvero valorizzare le realtà territoriali per giungere ad un vero e proprio assetto federale. Il secondo caposaldo è inerente al Presidenzialismo, con l'elezione diretta del Presidente della Repubblica da parte dei cittadini che diventa, poi, anche il Capo del Governo. Il terzo punto chiede di valorizzare le unicità e le diversità locali per accrescere il nostro inestimabile patrimonio storico-culturale. Il quarto, punta all'imprenditività-meritocrazia nel pubblico e nel privato: è fondamentale premiare spirito, competenza e crescita personale. Nel quinto punto, si mira alla semplificazione ed allo stop alla burocrazia. Il sesto, prevede la separazione delle carriere dei giudici da quelle dei pubblici ministeri. Il settimo punto concerne la fiscalità: è necessario rispettare i criteri di commisurazione fra tassazione applicata e servizi erogati. Infine, l'ottavo, si concentra sul fondamentale aspetto della Politica estera: occorre ridare all'Italia un ruolo strategico nel Mediterraneo allargato, diventandone, così, l'hub infrastrutturale, politico, economico e culturale. Dopo il deposito in Cassazione, il passo successivo, una volta avuta l'autorizzazione dalla Suprema Corte, sarà una raccolta firme in tutta Italia.

I giornalisti interessati ad approfondire l'argomento, potranno interloquire con i promotori, nella stessa giornata del 23 novembre, intorno alle ore 11.00, fuori dal palazzo romano di Piazza Cavour.

Associazione Stati Uniti d'italia.

Seguici sui nostri canali