Empoli

Keu, Torselli e Poggianti (Fdi): “La sinistra condanna a morte un territorio, subito un commissario da Roma”

“Il Pd toscano non è in grado di mantenere nemmeno una promesso su una vicenda così delicata, cosa aspetta ad avviare la bonifica?”.

Keu, Torselli e Poggianti (Fdi): “La sinistra condanna a morte un territorio, subito un commissario da Roma”
Politica Val d'Elsa, 12 Agosto 2021 ore 15:12

Keu, Torselli e Poggianti (Fdi): “La sinistra condanna a morte un territorio, subito un commissario da Roma”

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa diffusa da Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d'Italia nel Consiglio regionale toscano, e Andrea Poggianti, capogruppo FdI a Empoli, che annuncia una interrogazione in merito.

 “In quattro mesi la sinistra toscana non è stata in grado di avviare la bonifica della strada 429 dove sono state sepolte almeno 8mila tonnellate di scarti tossici delle concerie pisane. Da giugno, sappiamo con certezza che la zona è inquinata e presenta livelli di cromo 27 volte superiori ai limiti consentiti. Bisogna agire e farlo subito perché altrimenti si condanna a morte un intero territorio e si mette a repentaglio la vita di centinaia di cittadini.

Probabilmente il PD ha il terrore che la bonifica evidenzi i mancati controlli e le dinamiche rivolte a favorire gli amici degli amici, anche a discapito della salute dei toscani. Pertanto, ancora una volta, ci rivolgiamo direttamente al Governo Draghi e chiediamo l'invio di un Commissario straordinario che si occupi delle aree contaminate dal Keu.

Non domani, ma già oggi deve partire la bonifica dei terreni della 429. Al momento le falde acquifere non sono contaminate ma più passa il tempo e più è probabile che l'area venga irrimediabilmente inquinata. E' un ulteriore tradimento del Pd verso i toscani perché la sinistra aveva assicurato che si sarebbe occupata della bonifica e i sindaci della zona si erano presi l'impegno di monitorare i lavori.

Niente è stato fatto e centinaia di persone attendono risposte e fatti dalla peggiore classe politica che si sia vista governare la nostra Regione”.