Politica
Firenze

Italia Viva: “Risultati in provincia di Firenze eccezionali, adesso proseguiamo la strada riformista"

L'intervento di Tommaso Triberti coordinatore provinciale di Italia Viva insieme agli altri esponenti del partito.

Italia Viva: “Risultati in provincia di Firenze eccezionali, adesso proseguiamo la strada riformista"
Politica Piana Fiorentina, 12 Novembre 2022 ore 21:14

Italia Viva: “Risultati in provincia di Firenze eccezionali, adesso proseguiamo la strada riformista"

I risultati delle elezioni politiche su tutti i comuni della provincia di Firenze sono eccezionali, raddoppiando o triplicando quelli di due anni fa delle regionali, dove eravamo con +Europa, segno che quando sei e resti riformista i risultati premiano, ecco perché per le prossime elezioni amministrative la nostra strada deve rimanere riformista, di buon senso e ragionevole”.

Così Tommaso Triberti coordinatore provinciale di IV e CardiniBellacci e Fabbri coordinatori cittadini di IV di Campi, Impruneta e Marradi, oltre a Gabriele Toccafondi.

“In primavera in provincia di Firenze si vota a Marradi, dove abbiamo preso il 10%, ad Impruneta dove il risultato è stato del 13,1% e a Campi Bisenzio con l'8%, risultati molto positivi che mettono le basi per un ingresso in consiglio comunale. A Marradi nel 2020, con candidato alle regionali il nostro Sindaco, il risultato fu del 51% per IV, ad Impruneta il 25 settembre abbiamo raggiunto oltre il 13% mentre due anni prima il 5,7%, a Campi siamo passati dal 4,6% delle regionali all'8%, ovvero da 800 voti a più di 1600. Campi Bisenzio, comune di 48.000 abitanti dove il Pd e la sinistra esprimevano come candidato del collegio alla Camera dei Deputati il sindaco, ha visto la colazione di centrodestra prevalere: 38% a 35%”.

“Quello che a noi interessa è proseguire a rafforzare l'area moderata e riformista – hanno proseguito gli esponenti di Italia Viva - insieme agli amici di Azione abbiamo già iniziato a sviluppare un percorso con iscritti e simpatizzanti nei singoli comuni con incontri tematici su temi territoriali, per definire un nostro programma, il tutto in preparazione di liste aperte a chi pensa sia utile una forza moderata e riformista. Un percorso rivolto a chi pensa che le infrastrutture siano fondamentali per i nostri territori, a chi crede che il sistema dei rifiuti debba chiudere il ciclo all'interno dell'area della Toscana centrale con la presenza di impianti, rivolto a chi pensa che non dobbiamo avere paura di una Multiutility dei servizi pubblici, verso chi crede nel lavoro e nelle imprese, a tutti coloro che pensano che il tema sicurezza sia reale e preoccupante e non solo “percepito”, problema che si contrasta con forze dell'ordine e certezza della pena, non con slogan e ronde”.

Seguici sui nostri canali