Opere d’arte in prestito: aderisce anche Montemurlo

Il sindaco Lorenzini ha visitato nei giorni scorsi l'esposizione del primo nucleo di opere di arte contemporanea che, da settembre, potranno essere prese in prestito da chiunque ne faccia richiesta.

Opere d’arte in prestito: aderisce anche Montemurlo
Prato, 17 Luglio 2018 ore 17:52

Opere d’arte in prestito: il Comune di Montemurlo aderisce al progetto di Montale.

Opere d’arte in prestito grazie a Artoteca

Arte e cultura senza confini. Anche il Comune di Montemurlo aderirà al progetto dell’ Artoteca “You can Art”, l’iniziativa promossa dal Comune di Montale, in collaborazione con il liceo artistico “Umberto Brunelleschi” di Montemurlo, che che mira a diffondere la cultura dell’arte a un pubblico sempre più vasto, come già avviene in alcuni Paesi europei, come Germania e Francia. Nei giorni scorsi il sindaco Mauro Lorenzini, accompagnato dall’assessore alla cultura del Comune di Montale, Alessandro Galardini e dal preside del liceo Brunelleschi, Tiziano Pierucci, infatti, ha visitato a Villa Smilea l’esposizione del primo nucleo di opere di arte contemporanea che da settembre saranno date in prestito, proprio come accade in biblioteca, a chi ne farà richiesta.

Opere d'arte in prestito: aderisce anche Montemurlo
Il sindaco Lorenzini insieme al preside Tiziano Pierucci e all’assessore alla cultura di Montale, Alessandro Galardini insieme ad alcune opere della collezione dell’Artoteca

Il commento del Sindaco

« La condivisione della cultura credo che rappresenti davvero il valore aggiunto di questo progetto. – sottolinea il sindaco Mauro Lorenzini L’arte deve diventare patrimonio condiviso da tutta la comunità, anche da chi non avrebbe i soldi per poter acquistare un quadro o una scultura. Prendere in prestito un ‘opera e tenerla in casa per un periodo, seppur limitato di tempo, significa far crescere nella comunità l’amore per l’arte e, al tempo stesso,valorizzare il lavoro dei tanti artisti che operano nel nostro Paese. – e quindi aggiunge- Con Montale abbiamo già collaborato in passato per il Piu – nuovo centro cittadino e abbiamo firmato un protocollo per la pianificazione urbanistica sovracomunale, perché allora non cooperare anche sul fronte della cultura? Per questo a settembre anche il Comune di Montemurlo prenderà un’opera in prestito dall’artoteca, ma l’idea è quella di poter contribuire concretamente alla crescita e alla promozione dell’interessante progetto». Lartoteca, infatti, mira a far incontrare pubblico e artisti, e a diffondere l’arte contemporanea, consentendo, di poter avere in casa propria, seppure per un periodo limitato, un’opera d’arte.« Sul nostro territorio abbiamo tanti artisti di valore e dunque l’appello che mi sento di fare è quello di donare un ‘opera alla collezione, affinché possa entrare nel circuito dei prestiti», conclude Lorenzini. Nella collezione dell’ Artoteca a Villa Smilea attualmente ci sono una ventina di opere pittoriche e scultoree di artisti contemporanei affermati ed emergenti, provenienti da varie località italiane. 

Come si svolgerà il prestito

Il prestito delle opere dell’ artoteca sarà gestito dagli studenti del Liceo “Umberto Brunelleschi” nell’ambito del progetto dell’alternanza scuola- lavoro. Gli artisti che per ora hanno dato la propria adesione all’iniziativa sono Rossella Baldecchi (Pistoia), Elisabetta Bertocci (Pistoia), Domenico Bova (Reggio Calabria), Antonio Cavotta (Pescia), Debora Ciolli (Piombino – LI), Gabriele Ciulli (Roma), Mattia Crisci (Prato), Bianca D’Ascanio (Roma), Simona Di Pasquale (Firenze), Barbara Fluvi (San Miniato, PI), Marco Fontani (Montemurlo – PO), Matilde Gori (Agliana, PT), Giovanni Greco (Catania), Lorenzo Massimi (Roma), Alberto Montorfano (Roma), Alessandro Pultrone (Roma), Mariachiara Rastelli (Fiano Romano – Roma), Massimo Turlinelli (Livorno), Silvio Viola (Pescia, PT).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità