Economia

Inps Prato: in arrivo 26 nuovi addetti

Soddisfatta la FP CGIL: “Il 12% dei nuovi ingressi in regione arrivano a Prato. Premiata l’azione sindacale a tutela del territorio”.

Inps Prato: in arrivo 26 nuovi addetti
Economia Prato, 15 Giugno 2019 ore 15:12

Rinforzi all’INPS di Prato: dei 219 addetti amministrativi in arrivo in Toscana dal concorso nazionale 26 assegnati a Prato.

Inps Prato: in arrivo 26 nuovi addetti

I primi ingressi sono previsti a luglio e con ottobre saranno 26 i neo assunti all’istituto previdenziale di Via Valentini.

2 foto Sfoglia la gallery

“Un numero importante rispetto ai 219 assegnati in Toscana e i 3000 in Italia – sostiene Sandro Malucchi della FP CGIL – che finalmente rende giustizia a una situazione dell’Ufficio pratese, in sofferenza da tempo”.

Ai 73 lavoratori attualmente in servizio si aggiungeranno, con i primi di luglio, circa 13 colleghi di fresca nomina mentre in un secondo momento, verosimilmente a ottobre, prenderanno servizio altri 13 operatori amministrativi.

Ancora pochi gli addetti alla vigilanza

“I neo assunti decongestioneranno l’ufficio pratese che potrà contare su quasi 4 operatori ogni 10.000 cittadini, contro i 2,5 operatori presenti fino a oggi. Con le nuove assegnazioni non risolviamo tutti i problemi di organico, rimangono ancora pochissimi gli ispettori addetti alla vigilanza delle 33.300 imprese pratesi, ma l’INPS di Prato perde l’ingrata condizione di Cenerentola toscana.”

Assalto all'Inps per quota cento e reddito di cittadinanza

L’operazione delle assegnazioni dei neo assunti risponde all’esigenza di rispondere alle richieste di prestazioni “quota cento” e “reddito di cittadinanza” che avevano determinato una presa d’assalto dell’istituto previdenziale pratese.

“Anche se le domande del reddito di cittadinanza sono state inferiori alle attese – continua il sindacalista – la condizione in cui versava l’Ufficio era stata da tempo esaminata dal nostro sindacato e resa nota alle strutture regionali e nazionali. Diciamo che il livello politico a cui ci siamo rivolti ha recepito le nostre domande e le risposte hanno premiato l’Ufficio pratese”.

LEGGI ANCHE: ERRORE DI CONTEGGIO DELLA PENSIONE, DONNA RISCHIA DI DOVER TORNARE A LAVORO.