Economia
Campagna elettorale

Imprese e investimenti fra le proposte che Cna ha lanciato ai candidati sindaco di Carmignano

I due candidati a sindaco per Carmignano, Edoardo Prestanti e Belinda Guazzini, hanno incontrato i referenti di Cna Toscana Centro per ascoltare le loro istanze.

Imprese e investimenti fra le proposte che Cna ha lanciato ai candidati sindaco di Carmignano
Economia Prato, 23 Settembre 2021 ore 17:29

Una piattaforma di proposte concrete per il rilancio del territorio del Montalbano è stata al centro dell’incontro tenutosi tra il Presidente dell’Area Montalbano di Cna – Gabriele Noci -, il Presidente di Cna Toscana Centro - Claudio Bettazzi - e i candidati alla carica di Sindaco del Comune di Carmignano - Edoardo Prestanti e Belinda Guazzini - per fare il punto sulle necessità espresse dalle imprese.

Cna Toscana Centro ha incontrato i candidati a sindaco di Carmignano

In cifre, l’area del Montalbano vede una presenza di oltre 2.200 imprese, di cui 1.355 insediate nel Comune di Carmignano, di queste CNA Toscana Centro ne rappresenta il 9%, a cui si aggiungono quasi 500 tra pensionati e cittadini associati.

Gli elementi cardine dei maggiori bisogni per l’economia locale sono emersi da un’indagine Cna che ha evidenziato alcuni temi di maggior interesse tra imprese e cittadini alcuni temi: “Viabilità, Connettività, Servizi, TARI, Promozione turistica e valorizzazione del territorio”

Come spiega il Presidente CNA Claudio Bettazzi, “in previsione del confronto elettorale abbiamo chiamato a raccolta i nostri associati per condurre un’indagine che ha dato risultati interessanti e che mettiamo a disposizione dei candidati . Ciò che è emerso è un territorio in cui generalmente c’è una buona percezione dell’azione pubblica, segno dell’attenzione delle precedenti p.a., ma sono emerse anche criticità di non poco conto: i costi delle bollette sono percepiti come eccessivi e molto può essere fatto sul fronte delle esenzioni per imprese e attività edilizie; la viabilità locale è ancora ritenuta inadeguata e insufficiente; la promozione e l’attrazione turistica resta una nota dolente, ed è chiaro che ad un territorio di qualità come il nostro serve una politica in grado di fare un passo avanti, e non solo da parte del Comune”.

Cna Guazzini Carmignano

“Come rappresentati di un forza economica e sociale importante, che ha a cuore l’economia e la vita sociale del territorio – ha dichiarato il Presidente dell’Area Montalbano CNA Gabriele Noci - chiediamo la massima attenzione rispetto ai problemi concreti che registra chi vive e lavora sul territorio, per questo le nostre proposte ai candidati sono realistiche e realizzabili, a partire dalla rimodulazione dell’Imu e della Tari (esenzione completa per le start up all’esenzione per le aziende che dimostrano di aver incrementato la forza lavoro; passaggio alla tariffazione puntuale ed esonero per le superfici produttive) alla COSAP (esenzione del canone per occupazione el suolo pubblico connesso all’installazione di cantieri e ponteggi per opere di riqualificazione energetica degli edifici); dal pagamento dei crediti della p.a. verso le imprese al recupero dell’evasione fiscale da destinare agli sgravi per le aziende; dalla stesura di un nuovo disciplinare per l’accesso ad appalti e lavori pubblici alla sburocratizzazione; dalla massima digitalizzazione dei servizi agli investimenti sul turismo a km zero con adeguate politiche promozionali; dalla lotta all’abusivismo, in primis nel settore benessere, alla necessità di presidiare le risorse del PNRR per i grandi investimenti”.

Dal canto loro, i due candidati hanno espresso interesse e disponibilità verso le richieste delle imprese. Belinda Gazzini ha dichiarato “Nell'incontro abbiamo potuto constatare la vicinanza di pensiero e di obiettivi tra le proposte avanzate da CNA e la volontà di Senso Civico di imprimere un'accelerazione allo sviluppo di Carmignano, con l'amministrazione che dovrà rendersi parte attiva per aiutare le imprese a cogliere le opportunità derivanti dal PNRR”, mentre Edoardo Prestanti ha precisato che “le proposte di CNA sono utili e condivise, alcuni punti (in particolare rispetto al coinvolgimento delle piccole imprese locali negli appalti) sono stati già oggetto di attenzione concreta con l’amministrazione uscente e quindi allineati conche nella nostra sensibilità”.

 

I DATI DELL’INDAGINE CNA SUL MONTALBANO

Viabilità: Il traffico locale è percepito come un problema dal 67% del campione, e il 63% degli intervistati invita le amministrazioni a studiare forme di regolamentazione migliorative. Inoltre, se il 59% ritiene positiva la connessione con la grande viabilità autostradale, per il 65% degli intervistati sono prioritari investimenti nella viabilità locale, nelle connessioni alle grandi arterie di comunicazione (25%) e all’asse tranviario Firenze-Prato (10%)

Connettività internet/Fibra: Il giudizio sulla connettività è giudicato positivamente dal 61% del campione ma nelle aree produttive la connessione per fibra è ancora insufficiente e applicata con tecnologie poco efficaci.

Servizi Comunali: Sono giudicati mediamente soddisfacenti dal i servizi al cittadino dal 67% del campione, mentre l’indice di apprezzamento dei servizi alle imprese è al 61% e al 61% il giudizio positivo sulla reperibilità e la disponibilità degli uffici comunali.

Raccolta rifiuti e TARI: Il 52% degli intervistati giudica eccessivo il costo del servizio, mentre l’apprezzamento di come viene svolto è apprezzato dal 73% del campione

Servizio Idrico: Anche in questo caso, il 44% ritiene eccessivo il costo del servizio, ma in generale il 68% dichiara di apprezzare la gestione degli acquedotti pubblici

Promozione turistica e valorizzazione del territorio: E’ uno dei tasti dolenti del territorio tant’è che la promozione turistica è giudicata inefficace dal 59% del campione