E’ ufficiale: il 4 gennaio iniziano i saldi in Toscana

Ufficializzata la data di avvio, in anticipo, dei saldi invernali in tutta la Toscana: i commenti di Confcommercio a riguardo del via del 4 gennaio 2020.

E’ ufficiale: il 4 gennaio iniziano i saldi in Toscana
31 Dicembre 2019 ore 06:50

Grande attesa per i saldi invernali in partenza il 4 Gennaio a Pistoia e in tutta la Toscana. Un’opportunità, quella delle vendite di fine stagione, che ogni anno permette ai consumatori di acquistare i propri capi preferiti a prezzi
ribassati.

Saldi in Toscana, si parte il 4 gennaio 2020

Secondo la ricerca svolta dal Sindacato Federmoda di Pistoia presso i propri associati in tutto il territorio provinciale, sono positive le sensazioni che si percepiscono tra i negozianti: si stima, infatti, che l’andamento delle vendite per l’acquisto di abbigliamento, calzature e accessori sarà in linea con l’anno precedente se non in leggero aumento. Gli imprenditori pistoiesi, a seguito di un autunno piuttosto calmo, si aspettano di vendere i capi più invernali rimasti in magazzino a causa delle alte temperature registrate nei mesi precedenti.

Saranno quindi giacconi, piumini e maglioni i capispalla più richiesti dai clienti insieme agli stivali da donna nel settore calzaturiero con percentuali di sconto a partire dal 30%. Quanto alle modalità di comunicazione delle promozioni, saranno senza dubbio i social network – in particolare Facebook e Instagram – a rappresentare il principale canale pubblicitario scelto dai negozianti durante il periodo dei saldi.

“Le vendite di fine stagione sono un appuntamento fisso molto atteso e apprezzato dai clienti che possono trovare un’ampia scelta di prodotti a prezzi molto convenienti – afferma Enrico Ciardi, Presidente del Sindacato Federmoda Pistoia. C’è grande ottimismo per la riuscita di questi saldi invernali visto l’andamento un po’ a rilento delle vendite durante il periodo autunnale”.

“I saldi rappresentano una grande opportunità sia per i consumatori che per i commercianti anche se iniziano troppo a ridosso delle festività natalizie – afferma Sergio Tricomi – Questa condizione si verifica, in particolar modo, quando le vendite di fine stagione coincidono con un clima invernale: le persone infatti, sono generalmente più invogliate all’acquisto, specie di capi più pesanti e talvolta più costosi. Di conseguenza le attività riescono a smaltire le rimanenze dei capi e gli articoli più difficili da vendere”.

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Capodanno a Pistoia ed in provincia

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei