E-commerce Fast Trade, evoluzione continua

Quali i prossimi sviluppi della piattaforma online dedicata alla vendita di soluzioni di fissaggio?

E-commerce Fast Trade, evoluzione continua
Economia 22 Luglio 2021 ore 09:02

"Il processo digitale è ormai parte integrante di Fast Trade e la nostra proposta è in costante evoluzione. In tal senso, il prossimo passo è coinvolgere nel progetto B2B tutte le altre countries, ovvero Spagna, Francia, Germania, Polonia e Romania per creare una rete commerciale 100% digital in grado di soddisfare tutto il perimetro Emea". Lo afferma Marco Sioli, E-commerce Coordinator e Sales di Fast Trade, la fasteners solution provider di riferimento per il mercato Emea. Incarico assunto dal 2020, dopo cinque anni di esperienza in Fontana Fasteners Italia, la società commerciale di Fontana Gruppo, leader mondiale nella bulloneria di alta qualità.

Un obiettivo molto ambizioso, che avverrà subito dopo la connessione del portale al magazzino centrale di Bourogne, in Francia, finalizzato a garantire ai clienti una scorta costante e prezzi di vendita competitivi, oltre che a rendere più fluida la gestione dei flussi di approvvigionamento e distribuzione.

Oggi la trading business unit offre la più ampia gamma di prodotti disponibile, composta dai fasteners del Gruppo ma anche realizzati da terzi, cui si aggiungono le soluzioni di fissaggio speciali, create sulla base delle esigenze specifiche del cliente. "L’e-commerce – racconta Marco Sioli – è l’evoluzione della tradizionale proposta commerciale. Una piattaforma di condivisione in cui i clienti, una volta effettuato l’accesso, possono consultare il nostro catalogo prodotti, fare ordini di fasteners standard oppure procedere alla richiesta di prodotti speciali. Nell’apposita sezione, infatti, è possibile caricare il disegno della vite o bullone e indicare tutte le caratteristiche tecniche che deve avere. Tutto ciò, con la possibilità di monitorare lo stato dell’ordine e ricevere assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7".

La multicanalità di Fast Trade risulta sempre più completa e vicina alle esigenze dei clienti, ovvero tutti coloro che hanno necessità di soluzioni di fissaggio e di un servizio efficiente e veloce. Una caratteristica che è risultata strategica soprattutto nell’ultimo anno e mezzo, in cui la pandemia ha creato dinamiche molto complesse. "Abbiamo preceduto il fenomeno della digitalizzazione dei processi e dei servizi, diventata praticamente indispensabile durante i periodi di lockdown. Questo ci ha consentito di rimanere vicini ai nostri stakeholder e continuare l’attività nonostante la difficile situazione", spiega Sioli. Il manager specifica poi che il canale tradizionale di vendita rimarrà comunque un punto di riferimento per Fast Trade; le sue sedi, infatti sono strategicamente distribuite su tutto il territorio Emea al fine di garantire sempre un ottimo time to market.