CRONACA

Maria Alezandra discute la tesi di laurea dal salone consiliare di Vernio

Morganti: “Una delibera per accogliere chi si laurea a distanza”

Maria Alezandra discute la tesi di laurea dal salone consiliare di Vernio
Cultura Prato, 08 Luglio 2021 ore 16:48

La discussione di una tesi di laurea è un momento importante anche in tempo di pandemia. Per questo il Comune di Vernio ha accolto la richiesta di Maria Alezandra Bruschi di discutere la sua tesi di laurea a distanza dal salone dove di solito si riunisce il consiglio e si tengono le sedute solenni. Stamani l’emozione della famiglia e degli amici di Maria Alezandra è stata condivisa anche dal sindaco Giovanni Morganti e dall’assessore alla Cultura, Maria Lucarini.

In giusrisprudenza

Maria Alezandra Bruschi si è laureata in giurisprudenza discutendo una tesi su La Costituzione e le donne, il percorso per l’affermazione dei diritti presso l’Università degli studi Guglielmo Marconi. La sua ricerca è partita dallo Statuto Albertino per arrivare a oggi, con attenzione particolare all’accesso al voto, alle cariche pubbliche e all’impegno nelle Forze Armate. La neodottoressa ha voluto dedicare la tesi ai suoi nonni Franca Biagioli e Artidoro Bruschi, molto conosciuti nella comunità di Vernio.

Dopo questa prima esperienza il Comune ha deciso di preparare una delibera di giunta specifica per accogliere i giovani di Vernio che si laureano a distanza – causa Covid – e vogliono dare maggiore ufficialità e condividere un momento così significativo nella vita di ciascuno.