Violenza sulla ex compagna, arrestato 40enne

Ha tentato di strangolarla dopo mesi di violenza. In manette un cittadino originario del Marocco.

Violenza sulla ex compagna, arrestato 40enne
Firenze, 27 Luglio 2018 ore 14:42

Una notte di ordinaria follia in via Pellas, in zona Careggi. E, purtroppo, non è stata l’unica quest’anno. Un cittadino marocchino, G.R. classe 1978, disoccupato, irregolare sul territorio nazionale, già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici, ci è ricascato. Ubriaco, per l’ennesima volta ha picchiato la compagna. E per la seconda volta in un anno è stato arrestato dai Carabinieri per la violenza sulla compagna.

L’episodio è avvenuto stamani, venerdì 27 luglio, intorno alle 5.45, quando i Carabinieri del Nucleo radiomobile di Firenze hanno tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia il 40enne. Il tutto nasce attorno ad una relazione complicata che da poco più di un anno l’uomo intrattiene con una donna italiana 42enne, disoccupata. Il rapporto fra i due ben presto si incrina a causa della continua violenza del compagno, spesso ubriaco. Fino al 19 gennaio di quest’anno, quando i Carabinieri, chiamati dalla madre della donna che era andata a trovarla proprio per le continue violenze subite dalla figlia, lo arrestano per maltrattamenti e lesioni.

violenzaNella circostanza la compagna aveva riportato 15 giorni di prognosi per le ferite subite ed al cittadino marocchino l’autorità giudiziaria applicò la misura del divieto di avvicinamento alla donna. L’uomo, però, non si è dato per vinto e ha cercato nuovamente la ex compagna, sino all’aggressione della nottata odierna. Una prima volta, già verso le ore 3, lo stesso si è introdotto con la forza nella stanza della donna, spingendo la porta d’ingresso ed impedendo alla compagna di chiuderla. Impaurita, quest’ultima è scappata ed è scesa in strada, richiedendo l’intervento dell’Arma tramite il 112.

Giunta sul posto, la pattuglia non ha più trovato l’aggressore che si era già allontanato, così i militari, dopo averlo cercato invano nella zona, prima di andarsene si sono raccomandati con la vittima di richiamarli subito qualora l’ex si ripresentasse. Cosa che è successa verso le 5.15. Il magrebino, infatti, è ritornato sul posto attendendo il rientro in casa della ex che nel frattempo si era allontanata. Sulla porta di casa l’ha aggredita alle spalle e l’ha spinta dentro l’immobile casa, stringendole le mani al collo con forza.

La donna fortunatamente è riuscita a liberarsi ed è fuggita nuovamente in strada dove ha richiamato il 112 che stavolta, giunto immediatamente sul posto, è riuscito a fermare l’aggressore. Ricostruita la vicenda ed acquisiti gli  elementi a disposizione, l’uomo è stato quindi tratto in arresto sia per essersi avvicinato alla ex nonostante il divieto imposto dall’autorità giudiziaria sia per i maltrattamenti, la violenza e le lesioni che la donna ha subito nella nottata. La 42enne, infatti, è stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale Careggi e ha riportato una prognosi di cinque giorni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità