Le operazioni

Tentato furto in un bar in via dei Ciliani a Prato: individuato dalla Polizia uno dei malviventi

Il resoconto dell'operato della Squadra Volanti della Polizia di Prato nell'ultimo weekend: identificati due individui che non dovevano essere sul territorio.

Tentato furto in un bar in via dei Ciliani a Prato: individuato dalla Polizia uno dei malviventi
Prato, 16 Novembre 2020 ore 17:46

Le azioni di repressione e lotta al crimine messe in atto nel corso dell’ultimo weekend da parte degli uomini della Squadra Volante della Questura di Prato: nel mirino la zona di Porta al Serraglio e le indagini per un tentato furto di notte in un bar di via Ciliani.

Le Volanti della Questura d Prato in zona Porta al Serraglio

Nel primo pomeriggio di sabato 14 novembre scorso, alle ore 14.10 circa, un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, nel corso di un Servizio Straordinario di controllo del territorio espletato dalla Polizia di Stato di Prato negli ambiti della stazione ferroviaria di Porta al Serraglio, in concorso con personale della Polizia Ferroviaria e delle unità cinofile della Polizia Municipale, finalizzato a riscontrare eventuali situazioni di illegalità concernenti il contesto della criminalità diffusa, procedeva in zona Porta al Serraglio al controllo di un individuo sospetto il quale, identificato per un venticinquenne rumeno residente a Pistoia, risultava annoverare precedenti di polizia, tra cui un foglio di via obbligatorio, emesso dal Questore di Prato il 31 agosto 2020, con divieto di far ritorno in questo capoluogo per due anni. Il venticinquenne veniva pertanto denunciato in stato di libertà per il reato di inosservanza del predetto foglio di via.

Tentato furto ad un bar, identificato uno dei due malviventi

Nella notte compresa tra sabato 14 e domenica 15 novembre scorsi, alle ore 6.25 circa, un equipaggio delle Volanti, intervenuto in via dei Ciliani, per segnalazione di probabile tentativo in atto di furto in danno di un bar, riusciva successivamente, in ormai trascorsa flagranza, a rintracciare uno dei due soggetti che per caratteristiche corrispondeva alla segnalazione, il quale si aggirava ancora in zona. Lo stesso, identificato per un ventisettenne nigeriano, annoverante precedenti specifici di polizia, irregolare e di fatto senza fissa dimora, già raggiunto da provvedimenti di espulsione, emessi dal Questore di Prato nel 2020, veniva pertanto condotto in Questura e denunciato in stato di libertà per i reati di tentato furto aggravato, in concorso con persona al momento ignota, e di inosservanza di ordine di espulsione, venendo quindi messo a disposizione di questo Ufficio Immigrazione per la prosecuzione degli accertamenti sulla sua posizione giuridica.

LEGGI ANCHE: Confagricoltura sullo stop alla caccia in “zona rossa”

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità