Cronaca

San Miniato, domiciliari per un 31enne rapinatore

Era stato accusato di far parte di una banda di tre uomini che sarebbe entrata in tre appartamenti in via di Caloria a Pistoia, rubando contanti e gioielli

San Miniato, domiciliari per un 31enne rapinatore
Cronaca Pistoia, 31 Gennaio 2019 ore 10:38

Forzò con i suoi due complici una porta finestra per riuscire ad entrare in tre appartamenti in via di Caloria a Pistoia, portando via una refurtiva di circa 20mila euro fra contanti e gioielli. Oggi a seguito delle indagini dirette dal pm Leonardo De Gaudio il 31enne originario del comune pisano di San Miniato è stato accusato e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Per il momento, la refurtiva non è stata trovata.

 

Braccialetto elettronico per l'autore del furto

 

Nel pomeriggio di ieri i militari del Norm di Pistoia coadiuvati dai colleghi della compagnia di San Miniato, hanno sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, S.Q., pregiudicato 31enne residente nel comune pisano. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del tribunale di Pistoia Patrizia Martucci, ed ha sostanzialmente confermato quanto emerso dalle attività di indagine condotte dai carabinieri di Pistoia e dirette dal pm Leonardo De Gaudio. Il 31enne è accusato di avere commesso tre furti in abitazione a Pistoia avvenuti nell’agosto dello scorso anno in via Di Caloria. Nell’occasione, tre persone con il volto coperto da passamontagna fra cui il destinatario della misura cautelare, dopo avere forzato una porta finestra, hanno “visitato” tre appartamenti contigui, in assenza dei proprietari, membri della stessa famiglia che si trovavano in ferie. I tre appartamenti erano tutti dotati di casseforti contenenti danaro contante e gioielli. Due sono state forzate utilizzando attrezzi trovati in loco ed una asportata, per un danno complessivo di circa ventimila euro. La refurtiva non è stata recuperata.