San Marcello, entro il 28 febbraio si può richiedere rimborso Tari per esercenti

Fino al 28 febbraio nel Comune di San Marcello Piteglio i piccoli commercianti possono chiedere il rimborso Tari: ecco come fare.

San Marcello, entro il 28 febbraio si può richiedere rimborso Tari per esercenti
Cronaca Pistoia, 15 Gennaio 2019 ore 12:36

Il Comune di San Marcello Piteglio informa che i piccoli esercenti possono richiedere, tramite il sito web comunale, la documentazione per gli incentivi per il rimborso Tari: c'è tempo fino al prossimo 28 febbraio

Incentivi su rimborso Tari a San Marcello

Il 28 febbraio scadono i termini per richiedere i contributi destinati alle imprese previsti dal regolamento approvato nel marzo dello scorso anno dal Comune di San Marcello Piteglio. Gli incentivi sono a favore dei piccoli esercenti che operano in frazioni con meno di cinquecento abitanti – esercizi di vicinato (alimentari e non) e bar con superficie di vendita (a cui ha accesso la clientela) non superiore a 150 m² – e delle imprese di nuovo insediamento o nuova costituzione sul territorio comunale.

Nello specifico, il regolamento prevede la possibilità, per tre anni (2018-2020), di richiedere il rimborso totale della Tari sia da parte dei piccoli esercenti sia delle nuove attività (queste ultime, in caso di acquisto di locali, potranno beneficiare anche di indennizzi sull'Imu). Entro febbraio sarà possibile richiedere il rimborso sulla base di quanto versato nel 2018. La domanda dovrà essere presentata utilizzando gli appositi modelli scaricabili dal sito web del Comune (www.comunesanmarcellopiteglio.info) e allegando la documentazione che provi l'effettivo pagamento della Tari.

L'Amministrazione comunale, verificata la regolarità della domanda, provvederà all'erogazione del contributo entro 60 giorni dal suo arrivo. Il rimborso non sarà effettuato nel caso in cui il richiedente non sia in regola con il pagamento di qualsiasi altra entrata tributaria o extra-tributaria dovuta all'ente. Il personale dell'ufficio tributi (0573/621285) è a disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti.

LEGGI ANCHE: Il difensore civico della Toscana a sostegno dell'Ospedale Pacini di San Marcello