Rissa in piazza dei Ciompi: vanno avanti le indagini

Il tunisino, dopo aver minacciato con una scacciacani quattro individui, è stato rincorso e pestato.

Rissa in piazza dei Ciompi: vanno avanti le indagini
Cronaca Firenze, 13 Febbraio 2019 ore 11:12

Non si placano le polemiche sulla rissa in piazza dei Ciompi di ieri sera mentre vanno avanti le indagini. (QUI IL VIDEO DELL'AGGRESSIONE: Rissa a colpi di mazze in piazza dei Ciompi VIDEO)

A seguito della violente aggressione avvenuta ieri sera a Firenze da parte di quattro soggetti ai danni di un tunisino di 33 anni, l’attività investigativa espletata nell’immediatezza ha consentito di appurare alcuni elementi.
Il tunisino, dopo aver minacciato con una pistola (successivamente risultata essere una scacciacani) quattro individui, è stato rincorso dagli stessi e, una volta raggiunto, disarmato e pestato con bastoni e con il calcio della medesima pistola.

Uno degli aggressori, minorenne libico di 16 anni, è stato bloccato da una pattuglia della Guardia di Finanza, mentre i restanti tre, in corso d’identificazione, sono riusciti a darsi alla fuga. Il tunisino, rintracciato e bloccato dal Nucleo radiomobile mentre si stava allontanando, è stato ricoverato in osservazione presso l’Ospedale di Santa Maria Nuova con prognosi di 30 giorni per traumi e contusioni alla testa e in altre parti del corpo.

Il ferito è stato denunciato per il reato di minaccia aggravata mentre il minorenne,  affidato ad un centro di accoglienza per minori non accompagnati, per il reato di lesioni personali aggravate in concorso.
Ancora in corso le indagini per individuare i complici.