Quarrata, arriva un milione di euro per la scuola media "Dante Alighieri"

Sono 997.000 euro i soldi che arrivano a Quarrata per l'adeguamento sismico della scuola media "Dante Alighieri" in pieno centro: grande soddisfazione da parte dell'amministrazione comunale.

Quarrata, arriva un milione di euro per la scuola media "Dante Alighieri"
Cronaca Pistoia, 29 Dicembre 2018 ore 12:48

Importante finanziamento ricevuto dal Ministero dell'Istruzione per quanto riguarda l'adeguamento sismico della "Dante Alighieri" di Quarrata che fa parte dell'Istituto Comprensivo "B.da Montemagno": in tutto un milione di euro.

Soldi chiesti al Governo Renzi nel 2014

La sede centrale e la succursale della scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” dell’Istituto Comprensivo Bonaccorso da Montemagno saranno interessate da un significativo intervento di adeguamento sismico. Lo scorso 15 dicembre la giunta comunale ha infatti approvato il progetto esecutivo dell’opera e attualmente è in corso la gara per l’affidamento dei lavori.

L’importo previsto è di circa 997.000 euro, interamente finanziato da risorse ministeriali. Nel 2014, infatti, il Comune di Quarrata aveva risposto alla lettera dell’allora Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, con la quale chiedeva a tutti i sindaci di individuare all'interno del proprio comune un intervento di edilizia scolastica per il quale richiedere finanziamenti statali. Il Comune di Quarrata indicò l’adeguamento sismico della scuola media che fu inserito nel “Piano Regionale Triennale e Piani di edilizia scolastica per la Toscana” e, con Decreto del Ministero dell'Istruzione del 21 dicembre 2017, integralmente finanziato.

Attualmente né il plesso centrale di via Petrarca né la succursale di via Cino presentano lesioni, difetti o particolari fattori di rischio, ma, essendo edifici costruiti nei primi anni ‘60, necessitano di essere adeguati alle normative vigenti. Gli interventi porteranno i plessi ad un valore di resistenza alle sollecitazioni sismiche persino superiori a quelli minimi previsti dalle “Norme Tecniche per le Costruzioni” in vigore dal corrente anno.

I lavori inizieranno presumibilmente durante le prossime vacanze estive e dureranno circa un anno e mezzo. Non saranno necessari trasferimenti di aule né variazioni dell’attività didattica, in quanto gli interventi si svolgeranno esclusivamente all'esterno della struttura, con la realizzazione di telai metallici per la dissipazione dell’energia sismica, e non interesseranno gli ambienti interni.