Ancora in prognosi riservata il ragazzo ricoverato per meningite

Si concluderanno oggi le procedure di profilassi che hanno interessato circa 50 persone tra i compagni di scuola e della squadra di calcio.

Ancora in prognosi riservata il ragazzo ricoverato per meningite
12 Dicembre 2018 ore 13:47

E’ ancora in prognosi riservata il ragazzo di Santa Croce sull’Arno, ricoverato da ieri nella terapia intensiva del San Giuseppe con diagnosi di meningite da meningococco di tipo B.

Il ragazzo di 16 anni aveva accusato malessere con vomito e cefalea ed era stato portato al Pronto Soccorso dell’ospedale San Giuseppe e subito sottoposto agli accertamenti e alle cure del caso: le sue condizioni hanno comportato il ricovero in Terapia Intensiva. Il giovane non era vaccinato per Meningococco B.

L’Unità funzionale Igiene Pubblica di Empoli in collaborazione con i medici di medicina generale, concluderanno oggi le procedure di profilassi per i contatti stretti che hanno interessato circa 50 persone: i compagni e gli insegnati della Scuola e della squadra di calcio frequentate dal ragazzo. Il giovane frequenta infatti l’Istituto professionale Checchi di Fucecchio: i soli compagni e insegnanti della classe interessata sono stati individuati e saranno contattati per la profilassi. Gioca inoltre in una squadra di calcio di Santa Croce.

Sono stati inoltre sottoposti a profilassi 30 operatori sanitari.

La notizia qui: Caso di meningite a Empoli: colpito un ragazzo di 16 anni

Ti potrebbe interessare anche:

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità