Ingerisce 11 involucri di eroina, arrestato un nigeriano di Montecatini

I fatti accaduti nel pomeriggio del 27 dicembre presso la stazione ferroviaria di Montecatini Terme: l'uomo è stato poi portato in carcere a Pistoia.

Ingerisce 11 involucri di eroina, arrestato un nigeriano di Montecatini
Cronaca Pistoia, 29 Dicembre 2018 ore 12:22

Individuato nel pomeriggio del 27 dicembre nei pressi della stazione ferroviaria di Montecatini Terme: arrestato per spaccio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale dopo aver ingerito undici involucri di eroina. Nel tentativo di scappare ha avuto un confronto fisico con un agente.

In corpo aveva 11 involucri di eroina

Nella mattinata del 28 dicembre la Polizia di Stato di Pistoia, nell’ambito dei servizi di polizia giudiziaria e di controllo del territorio finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti su strada, ha proceduto all’arresto in flagranza per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, a carico di I. F., cittadino nigeriano di anni 31, senza fissa dimora nel territorio italiano, di fatto domiciliato a Montecatini Terme.

Lo stesso, il pomeriggio del giorno precedente, veniva fermato da personale della Squadra Mobile della Questura di Pistoia per un controllo nei pressi della stazione ferroviaria di Montecatini Terme. Nell’occasione l’uomo, dopo aver ingoiato alcuni involucri che si era portato alla bocca, cercava di dileguarsi opponendo resistenza e agendo con violenza nei confronti di uno degli agenti operanti che riportava lesioni giudicate guaribili in giorni 3 s.c.

Successivamente il soggetto veniva condotto presso l’ospedale di Pistoia per essere sottoposto ad una TAC che consentiva di accertare la presenza di corpi estranei nel suo apparato intestinale. Nella mattinata di ieri venivano espulsi e recuperati 11 involucri confezionati in cellophane e carta di colore bianco 10 di forma sferica ed uno di forma ogivale più grosso rispetto agli altri, per un peso complessivo pari a circa 10 grammi, tutti contenenti sostanza in polvere che reagiva positivamente ai reagenti per la ricerca di oppiacei (eroina).

Dopo le formalità del caso, l'uomo è stato trasferito presso il carcere di Pistoia a disposizione del Pubblico Ministero di turno, Leonardo De Gaudio.