Montecatini, arrestato 42enne ubriaco che picchiava la moglie da cinque anni

Nei guai un muratore 42enne pregiudicato di Montecatini Terme: è in cella accusato di maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della moglie 38enne ricoverata in ospedale per trauma cranico.

Montecatini, arrestato 42enne ubriaco che picchiava la moglie da cinque anni
Cronaca Pistoia, 02 Marzo 2019 ore 15:42

Grave episodio di violenza domestica è avvenuto a Montecatini Terme: è stato arrestato dai Carabinieri di Marliana un pregiudicato 42enne per maltrattamenti e lesioni nei confronti della moglie di 38 anni. La donna, che ha riportato un trauma cranico, è stata trasferita all'ospedale di Pescia.

L'arresto dei Carabinieri a Montecatini

Questa la nota diffusa dai Carabinieri in merito a questo grave episodio.

Un muratore pregiudicato di 42 anni, residente nella città termale, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Marliana nella mattinata di sabato 2 marzo. L’uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Nella notte appena trascorsa, mentre si trovava in stato di ebbrezza, ha immotivatamente aggredito con pugni la moglie 38enne, colpendola ripetutamente al volto. La donna, che ha riportato un trauma cranico e contusioni diagnosticate e medicate presso il pronto soccorso dell’ospedale di Pescia, è riuscita a chiamare il 112. I militari immediatamente intervenuti hanno preso in custodia l’uomo riscontrando dal racconto successivamente fatto dalla vittima, che la sua condotta violenta e prevaricatrice, aggravata dal costante abuso di alcolici, era ormai abituale da
anni.

La vittima aveva sporto una denuncia per fatti analoghi cinque anni fa ma poi non aveva più avuto la forza di denunciare la situazione che via via è diventata sempre più insostenibile sino all'epilogo di questa notte. La coppia ha due figli adolescenti e versa in una situazione di profondo disagio economico potendo contare praticamente solo su un lavoro part-time della donna, peraltro sempre osteggiato con violenze psicologiche e talvolta fisiche dal coniuge.

Per la vittima è stato subito attivato il protocollo rosa, mentre l’uomo dopo la formalizzazione dell’arresto, è stato trasferito al carcere di Pistoia.