Menu
Cerca
Nuova viabilità

Lastra a Signa, partono i lavori per il primo lotto della variante di via Livornese

Importante lavoro pubblico al via mercoledì 20 gennaio a Lastra a Signa con il cantiere per la realizzazione del 1° lotto della variante di via Livornese.

Lastra a Signa, partono i lavori per il primo lotto della variante di via Livornese
Cronaca Piana Fiorentina, 18 Gennaio 2021 ore 18:17

Da mercoledì sarà istituito anche il divieto di sosta nel tratto di via di Sotto interessato dall’intervento. A tal fine l’amministrazione comunale ha trovato una soluzione per mettere a disposizione un’altra area dove poter parcheggiare durante tutta la durata del cantiere.

Partono i lavori per via Livornese a Lastra a Signa

Mercoledì 20 gennaio partirà l’allestimento del cantiere per i lavori del 1° lotto della variante alla via Livornese. Per consentire l’avvio dei lavori per la realizzazione della nuova rampa di collegamento fra via di Sotto ed il ponte sul fiume Arno sono istituite alcune modifiche alla circolazione stradale e alla sosta. In particolare a partire dalle 8 del 20 gennaio fino al termine dei lavori è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata nei parcheggi posti lungo l’argine del fiume Arno nel tratto compreso fra via del Leccio e via De Amicis. E’ stabilito inoltre il divieto di sosta con rimozione forzata nel parcheggio a lisca posto su via di Sotto di fianco all’isola spartitraffico centrale, la revoca del senso unico di marcia in via di Sotto nel tratto compreso fra il civ. 71 e l’intersezione con via del Leccio ed limite di velocità a 30km/h nel tratto interessato dal cantiere.
Contemporaneamente all’avvio dei lavori, e proprio per sopperire alla perdita dei posti auto in quella zona di Ponte a Signa, l’amministrazione comunale ha stipulato un accordo di comodato d’uso gratuito con un privato per mettere a disposizione dei cittadini una nuova area parcheggio già usufruibile a partire da mercoledì mattina. Nella nuova area di sosta, situata nel viale di collegamento fra via Livornese e la ex sorgente Fontepatri, saranno disponibili 25 posti auto.
“Si tratta di una delle opere più importanti degli ultimi anni – ha spiegato il sindaco Angela Bagni- che andrà a cambiare quel tratto di viabilità e migliorerà lo scorrimento del traffico sulla nostra arteria stradale principale. Chiediamo ai cittadini, soprattutto della zona di Ponte a Signa, un pò di pazienza e proprio perchè capiamo i disagi che ci potranno essere, soprattutto per la sosta, abbiamo cercato e trovato un’area dove sarà possibile parcheggiare per tutta la durata del cantiere. Per questo voglio anche ringraziare la famiglia Brogi – ha concluso il sindaco- per averci dato la possibilità di utilizzare a questo scopo un’area posta nella loro proprietà dimostrando un gran senso civico e attaccamento alla comunità”.
Ricordiamo che il 1° lotto dei lavori, oltre alla realizzazione della rampa per l’accesso diretto al ponte sull’Arno da via di Sotto, prevede anche l’eliminazione dell’intersezione semaforica sulla ex 67 nella zona di Ponte a Signa.
L’obiettivo è quello di migliorare la funzionalità dell’intersezione a Ponte a Signa tra via Livornese, via di Sotto e il ponte sull’Arno e fluidificare il traffico in entrambe le direzioni. L’intervento fa parte del più ampio di progetto di adeguamento della viabilità comunale, comprendente un ulteriore lotto di lavori, con lo scopo di creare una rete viaria alternativa alla Livornese dall’uscita della Fi-Pi-Li fino a Ponte a Signa.
Nel dettaglio il progetto prevede una rotonda, che oltre a facilitare lo scorrimento del traffico veicolare dovrebbe ridurre il rischio di incidente stradale tipico delle intersezioni a raso, che avrà una larghezza della corona giratoria di 8 metri e un’isola centrale sormontabile di 5 metri di raggio. Sarà modificato il senso di circolazione della viabilità adiacente alla rotatoria con l’introduzione di un senso unico di marcia in uscita verso via XXV Aprile e l’inversione del senso unico in corrispondenza di via G. Puccini. La rotatoria recupererà uno spazio pedonale fruibile su piazza Ferroni grazie all’allargamento dei marciapiedi sulla piazza lato Montelupo, attualmente adibito a sosta in prossimità dell’incrocio. In via De Amicis verranno riqualificati tutti i percorsi pedonali esistenti attraverso l’integrazione delle pavimentazioni attuali e la ridefinizione degli stalli di sosta con posti in linea con l’asse stradale della via. Per quanto riguarda la rampa sarà realizzata un’asse stradale che correrà parallelamente alla viabilità esistente per poi immettersi in maniera quasi perpendicolare nella soprastante strada. La nuova strada comprenderà anche una pista ciclabile che si snoderà parallelamente all’unico marciapiede previsto lato Arno. In particolare la rampa sarà realizzata sfruttando una struttura di sostegno a telaio, in parte in cemento armato gettato in opera (pilastri) e in parte utilizzando un impalcato in precompresso (travi porta solaio e soletta). Al di sotto della stessa verrà ricavata una superficie utile da destinare ad un parcheggio che avrà capienza di 30 posti auto. Per quanto riguarda il costo del 1° lotto è pari a 1.300.000 euro di cui 120.000 da fondi regionali e per le restanti risorse: circa l’80 % da fondi FSC e il 20% da risorse comunali.