LA VISITA DEL CAPO DI STATO

Il Presidente Mattarella a Firenze, tanti appuntamenti in città dal teatro del Maggio Musicale a Santa Croce

Una giornata densa per il Presidente Mattarella presente anche al Museo della Specola e all' intitolazione a Vigna del Parco San Donato

Il Presidente Mattarella a Firenze, tanti appuntamenti in città dal teatro del Maggio Musicale a Santa Croce
Pubblicato:

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è recato oggi, giovedì 8 febbraio 2024, a Firenze dove era atteso per una serie di appuntamenti. Il primo impegno è stato questa mattina al teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dove è intervenuto alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 2023/2024 dell'Università degli Studi di Firenze, in occasione del centenario dell’Ateneo.

La cerimonia al teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Il Presidente è stato accolto da una lunga standing ovation prima dei vari interventi a partire da Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana, e Dario Nardella, Sindaco della Città metropolitana di Firenze.

"Quello di oggi per Firenze è un momento solenne: in un luogo, il nuovo teatro dell’Opera che è stato inaugurato proprio in occasione delle celebrazioni dei 150 anni della nascita del nostro Paese, in occasione del centenario della fondazione dell’Università di Firenze, che ha riportato la cultura ed il futuro al centro della vita cittadina, il Capo dello Stato ci ha omaggiato con la sua presenza", ha detto Giani.

"Sappiamo bene come l'assenza di pensiero possa condurre all'abisso, come in quella prospettiva banale con la quale sono stati inquadrati gli anni più bui della nostra storia. È l'assenza di pensiero che consente al male di dilagare. L'ignoranza è il nemico più subdolo per i giovani", ha invece affermato Nardella.

A seguire vi è stato l'intervento di Anna Maria Bernini, Ministro dell’università e della ricerca, la quale ha ricordato come "gli investimenti in ricerca sono essenziali ma non dobbiamo mai dimenticare che al centro c'è sempre la persona. L'obiettivo per ministero e università è garantire che la ricerca non smarrisca mai la propria missione a vantaggio del bene comune".

Si sono susseguiti sul palco poi anche Alessandra Petrucci, Rettrice dell’Università degli Studi di Firenze, Carlo Spadoni, Rappresentante delle studentesse e degli studenti nel Senato accademico, Francesco Oriolo, Rappresentante del personale tecnico-amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici e Simonetta Cheli, Direttrice dei programmi di osservazione della Terra dell’Agenzia Spaziale Europea.

La cerimonia si è conclusa con l’intervento del Presidente Sergio Mattarella. "Dobbiamo fare in modo che lo spazio rimanga un ambito collaborativo di conoscenza scientifica, rispetto ai tentativi invece di farne uno spazio commerciale o addirittura militare. Questo è il messaggio importante. La ricerca scientifica deve rimanere tale al servizio dell'umanità, all'interno di una visione collaborativa".

Successivamente il Capo dello Stato ha visitato il Museo della Specola e ha partecipato alla cerimonia di intitolazione del Parco San Donato a Pier Luigi Vigna, per poi chiudere l'intensa giornata, prima del rientro a Roma, con l’inaugurazione della Fondazione Piero Bargellini che si è svolta nella Sala del Cenacolo del Convento di Santa Croce.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali