PALAZZO VECCHIO

Il Comune assume, ma tutti rifiutano

Si cercano 130 bidelli a contratto determinato per 1100 euro al mese.

Il Comune assume, ma tutti rifiutano
Firenze, 27 Agosto 2020 ore 08:07

A Firenze si cercano 130 esecutori di servizi educativi a tempo determinato per 1100 euro al mese, ma in risposta si ricevono solo una valanga di “no grazie”.

Il Comune assume: ma tutti rifiutano

A scriverlo è La Repubblica che ha sottolineato come con l’inizio del nuovo anno Palazzo Vecchio e il sindaco Dario Nardella stiano cercando personale per poter permettere ai bambini di poter frequentare asili nido e scuole materne, ma a causa di tutti i dinieghi ricevuti si rischia di non poter accontentare tutti e di dover rimandare a casa dei bambini.

Sono in corso infatti le assunzioni per 37 esecutori dei servizi educativi e si stanno cercando 130 bidelli, a tempo determinato per una paga di 1100 euro al mese.

In questa ricerca però sembra che arrivino molti più “no” di quanti si poteva pensare.

A spiegare il tutto è stato lo stesso sindaco Dario Nardella che si è detto in questo modo molto preoccupato per l’inizio di settembre di poter offrire il servizio a tutti i bambini e le famiglie che ne hanno fatto richiesta perché nel caso non si trovassero questi 130 bidelli si dovrà ridurre inevitabilmente il servizio.

Le figure richieste vengono cercate tramite le graduatorie dei centri per l’impiego. Non ci sono concorsi, basta dare la propria disponibilità e il contratto è pronto.

Sembra però che per adesso tanti siano stati i rifiuti a questa opportunità che lo stesso Sindaco considera non solo un’occasione non solo personale ma anche un modo per aiutare la collettività in questo momento così delicato.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità