MALORE FATALE

Gallicano, 40enne stroncato da un malore improvviso: lascia moglie e tre figli

La vittima si chiamava Matteo Renucci. Si è accasciato a casa della madre. Inutile l'intervento dei soccorsi, il malore è stato fatale

Gallicano, 40enne stroncato da un malore improvviso: lascia moglie e tre figli
Pubblicato:

La sua morte ha scosso tutta Gallicano, comune in provincia di Lucca, dove Matteo Renucci era cresciuto e viveva adesso con la moglie e i tre figli. A stroncare la vita del 40enne padre un malore improvviso, mentre si trovava a casa della madre Rossella.

Matteo Renucci

La tragedia

Una tragedia consumatasi nel giro di pochi minuti. Erano le 19:30 circa di martedì scorso, il 12 giugno 2024. Renucci era appunto in visita a casa della madre quando si è accasciato a terra, privo di sensi. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi ma al loro arrivo, per Renucci non c'era già più niente da fare. Inutili i tentativi di rianimazione del personale sanitario, il 40enne era già morto al loro arrivo. Un malore fatale che se l'è portato via in lunghissimi attimi di angoscia, vissuti da tutta la famiglia.

La notizia si è sparsa presto in città poiché Renucci e la sua famiglia erano molto conpsciuti. Il padre, pensionato, era un vigile urbano proprio a Gallicano, la madre è insegnante. Il 40enne era un elettricista per la precisione residente nella frazione di Bolognana. Sui social viene ricordato anche per la sua passione per il calcio, a cui giocava ad un livello amatoriale. Si attende ora il giorno del funerale, in cui tutta Gallicano saluterà Matteo Renucci per l'ultima volta.

Tra i numerosi messaggi di cordoglio spicca quella del sindaco David Sais, confermato all'ultima elezione di pochi giorni fa.

"Non avrei mai pensato di scrivere il primo post da nuovo Sindaco così pieno di dolore per la nostra comunità. Ieri sera ci ha lasciato improvvisamente Matteo Renucci, figlio di Liano e Rossella. È difficile trovare le parole per descrivere l'incredulita' iniziale e il dolore che ha scaturito nella nuova Amministrazione e nella Comunità tutta. Posso solo dire che siamo vicini a Liano e Rossella, ai bimbi, alla famiglia, con commozione e affetto. Potete contare sul nostro supporto per qualsiasi cosa. Gallicano vi abbraccia".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali