Denunciato extracomunitario per atti persecutori

Un giovane maliano 26enne, invaghitosi di una ragazza volontaria alla Misericordia, aveva negli ultimi mesi chiamato e messaggiato continuamente la donna

Denunciato extracomunitario per atti persecutori
Cronaca Pistoia, 20 Febbraio 2019 ore 17:11

L'apice lo si è toccato nella mattinata di oggi 20 febbraio quando il maliano è andato a trovarla presso la sede della Misericordia in Via Bonellina per stare con lei perché a detta sua lo avrebbe deciso Dio. La ragazza da tempo riceveva continui messaggi e chiamate, ed aveva iniziato ad aver paura ad incontrarlo da sola. L'uomo è stato denunciato per atti persecutori.

Dopo l'ennesimo tentativo dell'uomo la ragazza chiama il 113

In mattinata la Polizia di Stato ha denunciato un maliano di 26 anni per atti persecutori. In particolare l’extracomunitario oggi si trovava presso la sede della Misericordia di via Bonellina perché si sarebbe invaghito di una ragazza volontaria dell’Associazione. Stamattina la stessa contattava il 113 poiché la persona era andata alla Misericordia per convincerla a stare con lui. Veniva però messo alla porta dai volontari e si appostava lì fuori fino all’arrivo della Volante. Agli operatori riferiva che anche se lei non lo vuole, devono stare insieme perché lo ha deciso Dio. Veniva pertanto accompagnato in Questura e denunciato per atti persecutori. Negli ultimi mesi, infatti, oltre a ricevere continue chiamate e messaggi sul suo telefono, la ragazza ha manifestato il timore di incontrarlo, facendosi spesso accompagnare da parenti ed amici nei luoghi che frequenta.