Controllore Ataf aggredito sull’autobus

L’uomo ha rifiutato di esibire un documento di identità, senza ravvedersi nemmeno quando la stessa richiesta gli è stata fatta da un Carabiniere.

Controllore Ataf aggredito sull’autobus
Firenze, 20 Ottobre 2018 ore 16:12

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno arrestato un senegalese per aver aggredito sull’autobus un controllore dell’Ataf.

Aggredito sull’autobus

Nella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno tratto in arresto un 39enne del Senegal perché, a seguito di un controllo dei titoli di viaggio dei passeggeri, ha aggredito sull’autobus un controllore dell’Ataf che gli aveva chiesto di mostrare il biglietto.

Verso le 18.40 di ieri, a bordo di un autobus della linea urbana 22 denominata “Piazza Santa Maria Maggiore/Novoli – via Valdinievole”, un controllore dell’Ataf ha sorpreso un 39enne intento a vidimare il biglietto solo quando si è accorto della presenza del controllore. Alla richiesta di fornire le generalità per poter elevare la prevista sanzione amministrativa, l’uomo ha rifiutato di esibire un documento di identità, senza ravvedersi nemmeno quando la stessa richiesta gli è stata fatta da un Carabiniere Allievo Maresciallo che, libero dal servizio, è intervenuto in aiuto del dipendente Ataf.

Non appena il bus si è fermato in Piazza della Stazione per far scendere i passeggeri, il senegalese ha tentato di fuggire aggredendo con spinte e graffi al volto e al collo il controllore, che gli si era posto davanti per fermarlo.

L’uomo è stato definitivamente bloccato e consegnato ad un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Firenze intervenuto sul posto, che ha proceduto al suo arresto per i reati di violenza, resistenza ad incaricato di pubblico servizio, lesioni personali e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale. Sarà giudicato con rito direttissimo oggi, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri di Firenze.

Insulti ai carabinieri da uno scooterista

Sempre in Piazza della Stazione, durante lo stesso controllo, gli stessi militari intervenuti si sono visti costretti a fermare un uomo che, passando di lì a bordo del proprio scooter, ha iniziato a urlare pesanti frasi oltraggiose nei confronti dei Carabinieri, senza motivo. All’esito del controllo il soggetto, un 38enne fiorentino pregiudicato, è risultato in condizioni psicofisiche alterate dall’assunzione di bevande alcoliche. È stato pertanto deferito in stato di libertà per i reati di oltraggio a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza, con conseguente ritiro della patente di guida e sequestro del ciclomotore

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità