CRONACA

Controlli straordinari a Firenze: la Polizia di Stato sorprende all’opera un pusher d’eroina, nascondeva le dosi in bocca sotto la mascherina. Identificate oltre 100 persone

gli agenti del Commissariato di Rifredi hanno sorpreso all’opera un pusher nigeriano di 29 anni. I poliziotti hanno notato in piazza San Jacopino un uomo conosciuto quale assuntore di droga, probabilmente in cerca di eroina.

Controlli straordinari a Firenze: la Polizia di Stato sorprende all’opera un pusher d’eroina, nascondeva le dosi in bocca sotto la mascherina. Identificate oltre 100 persone
Cronaca Firenze, 20 Febbraio 2021 ore 15:18

Ieri ancora controlli straordinari della Questura di Firenze a 360 gradi in diverse zone della città, da San Jacopino, a Porta al Prato, alle Cascine, all’Isolotto fino a Brozzi, nel corso dei quali sono state identificate oltre 100 persone. La Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura ha effettuato una serie di verifiche agli esercizi commerciali di San Jacopino e nelle zone limitrofe, fino ad arrivare all’ Isolotto, dove in serata sono scattate sanzioni amministrative per due clienti ed un esercizio pubblico – oltre alla chiusura provvisoria del locale per due giorni con apposizione dei cosiddetti “sigilli” esterni – a causa della violazione relativa alla consumazione al tavolo, stabilita dalla normativa anti-Covid.

Questura al lavoro a 360 gradi

Sempre nel corso dei servizi, gli agenti del Commissariato di Rifredi hanno sorpreso all’opera un pusher nigeriano di 29 anni. I poliziotti hanno notato in piazza San Jacopino un uomo conosciuto quale assuntore di droga, probabilmente in cerca di eroina.

Poco dopo, quest’ultimo si è spostato verso Porta al Prato dove si è incontrato con altri due uomini. Il terzetto, seguito a distanza dagli agenti, si è poi incamminato a piedi fino a via Solferino dove si è fermato ad aspettare qualcuno in strada.

Di lì a poco, si è presentato il 29enne, peraltro già noto alle Forze di Polizia, che ha ceduto a due del gruppo una dose di eroina a testa, in cambio di quattro banconote da 20 euro. La droga era trasportata dentro la bocca nascosta dalla mascherina. La Polizia è entrata subito in azione e lo spacciatore è finito in manette.

A Sesto Fiorentino, sempre durante i controlli anti-Covid, ieri pomeriggio, le volanti del Commissariato di zona hanno trovato in strada due giovani che senza alcuna giustificazione erano a passeggio, se pur residenti entrambi in un altro comune.

Durante le verifiche, uno di questi, un 21enne di Prato, è stato trovato in possesso di due coltelli e quindi denunciato per possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere.

Fermo per identificazione invece per l’altro, un 30enne fiorentino, privo di documenti e sorpreso con addosso 6 grammi di hashish. L’uomo è stato segnalato per possesso di stupefacenti per uso personale.

Altri fermi per identificazione sono poi scattati a Firenze nei confronti di quattro cittadini stranieri trovati a giro senza documenti, tra i giardini della Fortezza e piazza Oriana Fallaci; tutti sono stati denunciati per la violazione degli obblighi sul soggiorno.

Al parco delle Cascine, infine, le unità cinofile della Questura di Firenze, hanno scovato tra le siepi 20 grammi di hashish.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli