Cronaca
Vaglia

Cantiere edile a Vaglia: Carabinieri forestali hanno individuato un uomo privo di permesso di soggiorno

Sono in corso verifiche da parte dei militari per appurare eventuali irregolarità in merito al rapporto di lavoro per l’impiego di lavoratori “in nero”.

Cantiere edile a Vaglia: Carabinieri forestali hanno individuato un uomo privo di permesso di soggiorno
Cronaca Firenze, 17 Gennaio 2023 ore 11:38

Cantiere edile a Vaglia: Carabinieri forestali hanno individuato un uomo privo di permesso di soggiorno

Militari della Stazione Carabinieri forestale di Ceppeto (FI) effettuavano un controllo ad un cantiere edile posto in località Sommavilla del Comune di Vaglia (FI).

I lavori di ristrutturazione dell’immobile risultavano essere eseguiti dalla ditta intestata ad uno dei proprietari, che a sua volta li aveva affidati a dei prestatori d’opera. Fatti i doverosi accertamenti sulle persone presenti nel cantiere, i militari appuravano la presenza di un uomo di origine peruviana, privo di permesso di soggiorno che veniva dunque segnalato all'A.G per soggiorno illegale nel territorio dello Stato e invitato formalmente a presentarsi in Questura per le operazioni di fotosegnalamento.

Al di là della presenza irregolare sul territorio italiano di un cittadino extracomunitario, i Carabinieri forestali identificavano come datore di lavoro il titolare di una ditta edile, con sede in Romania, presente nel cantiere edile con incarico affidato dalla ditta esecutrice principale, rispetto alla quale egli risultava artigiano prestatore d’opera.

Il soggetto irregolare era stato condotto al cantiere da quest’ultimo che lo pagava per il lavoro fornito. Ponendosi dunque come datore di lavoro nei confronti dei lavoratori da lui stesso portati in cantiere in quanto titolare di partita iva, aveva promesso denaro in cambio della prestazione e coordinato i lavoratori in cantiere, dando indicazioni sulle attività da compiere.

Veniva quindi segnalato all’AG un imprenditore romeno per impiego di manodopera clandestina.

Sono in corso verifiche da parte dei militari per appurare eventuali irregolarità in merito al rapporto di lavoro per l’impiego di lavoratori “in nero”.

Seguici sui nostri canali