Cantagallo

Cantagallo, approvato il piano per la sicurezza delle strade e del territorio

Investimenti per oltre 4,3 milioni, da trovare con bandi e misure specifiche

Cantagallo, approvato il piano per la sicurezza delle strade e del territorio
Prato, 10 Agosto 2020 ore 16:58

La giunta di Cantagallo, nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale del 30 luglio scorso, ha presentato un articolato piano della manutenzione per la messa in sicurezza del territorio e della rete viaria comunale. Il documento, che diventa parte integrante del DUP (Documento Unico di Programmazione) 2021-2023, è stato approvato con il voto favorevole del gruppo Cantagallo destinazione futura e l’astensione del gruppo La città per noi.

I contenuti del piano

Il piano, condiviso da giunta e ufficio tecnico, è stato presentato dal sindaco e illustrato dall’architetto Nicola Serini, prevede un elenco di interventi per rendere sicura la rete viaria e sistemare le zone colpite dalle frane. Gli uffici hanno elaborato una relazione di 98 pagine dove si elencano gli interventi di messa in sicurezza di strade e ponti e del territorio a rischio idrogeologico con il quadro delle opportunità di finanziamento. Il progetto complessivo – che comprende le asfaltature, risagomature, installazione di guard-rail,e sistemazione aree di frana – prevede l’impiego di 4 milioni e 365 mila euro vincolati al finanziamento tramite bandi, contributi, da altri enti, incasso di oneri o alienazione di proprietà comunali.

Sindaco, amministratori e tecnici nel corso del consiglio hanno sottolineato che essere pronti con progetti specifici e dettagliati può essere lo strumento più utile per affrontare e risolvere le criticità che colpiscono un territorio montano così vasto e con una rete viaria di circa 650 chilometri.

Il piano mette nero su bianco le esigenze. Un impegno di circa 2 milioni e 200 mila euro è previsto per il rifacimento del manto in varie strade del territorio comunale, esattamente nelle vie di Gavigno, della Rasa, di Cantagallo, di Castello, Roberto Colzi, don Ferdinando Bianchi, degli Artisti, della Villa di Canvella, di Migliana, delle Svolte, di Pertugiata, La Vergine, Montini, Case di Sotto, Fosco Ciampi, Coppi e Bartali, San Lorenzo, Berlinguer, della dogana, di Gricigliana, di Presentino. Altri 355 mila euro sono previsti per il manto stradale “architettonico” in via della Centrale e via di Baccuccio. Altri 95 mila sono ipotizzate per la realizzazione di paratie stradali di contenimento in via di Gavigno e via di Canvella, implementazione delle barriere di sicurezza – servono circa 430 mila euro – anche per via di Gavigno, di Cantagallo, Colzi, di Canvella, di Migliana, di Pertugiata, di Gricigliana. In via di Gavigno e via di Pertugiata sono necessari anche interventi per altri 60 mila euro per contrastare il cedimento del piano stradale. Nel piano ci sono lavori per il rifacimento del piano stradale, costo 85 mila euro, di alcune strade sterrate: via della Centrale, di Peraldaccio, di Sanguineta, della Pescaia, don Ferdinando Bianchi, di Gricigliana. Opere di messa in sicurezza e consolidamento vengono pianificate in via di Gavigno, via l’Estaque, ponte dell’Acqua, versante de La Stufa, ponte rio Ceppeta, strada delle Alpi, via Verdi, San Quirichello, via del Rotone, via di Migliana, Strada della Vergine, via dei Cipressi-Fosso Codilupo, via di Mezzana- Fosso Fornacci.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità