BOSCHI URBANI

Calenzano: 350 nuovi alberi per tre nuovi boschi urbani

E’ stato approvato la scorsa settimana dalla Giunta Municipale il progetto di forestazione urbana, con il quale il Comune parteciperà al bando regionale “Toscana Carbon Neutral”, la cui scadenza è stata rinviata al 31 dicembre.

Calenzano: 350 nuovi alberi per tre nuovi boschi urbani
Piana Fiorentina, 03 Novembre 2020 ore 14:06

Saranno piantati dal Comune nell’ambito del bando regionale Toscana Carbon Neutral, la cui scadenza è stata rinviata al 31 dicembre.

Calenzano: 350 nuovi alberi

Il progetto prevede la piantumazione di nuovi alberi per creare dei piccoli “boschi urbani” in tre aree verdi: nei giardini di via del Castagno/via Pertini, nel parco della Fogliaia vicino al centro commerciale e nell’area verde di via dei Tessitori/via Poliziano, a ridosso dell’autostrada, per un investimento complessivo di 250mila euro.

“Continua il nostro impegno per aumentare gli alberi nelle aree urbane – hanno commentato il Vicesindaco Alberto Giusti e l’Assessore all’Ambiente Irene Padovani -. L’amministrazione, attraverso azioni diverse e linee di finanziamento diverse, vuole aumentare il patrimonio arboreo nel territorio, con l’obiettivo di ridurre le emissioni e contribuire quindi al contrasto dei cambiamenti climatici”.

Le tre aree sono state individuate in base alla loro capacità di abbattere le emissioni, dato che si trovano lungo le principali viabilità del capoluogo e vicine ad alcune aree industriali. Gli interventi prevedono la creazione di aree alberate, complemento alla viabilità ciclabile e filtro nei confronti della viabilità.

“Con il bando della Regione – hanno proseguito Giusti e Padovani – vogliamo piantare circa 350 nuovi alberi a Calenzano, che vanno a sommarsi ai circa 400 potenziali del progetto “Piantiamolo” rivolto a cittadini e associazioni. La scadenza del bando della Regione è stata rinviata, ma l’amministrazione è pronta a partecipare. I nostri uffici, che lavorano da tempo al progetto, utilizzeranno questo tempo per affinarne i dettagli.”

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità