Bimbo cinese con la febbre all’aeroporto di Venezia: scatta l’allarme

Per fortuna gli esami hanno dato esito negativo.

Bimbo cinese con la febbre all’aeroporto di Venezia: scatta l’allarme
24 Gennaio 2020 ore 12:27

Allarme coronavirus all’aeroporto Marco Polo di Tessera-Venezia nel pomeriggio di ieri, 23 gennaio 2020.

Bimbo cinese con la febbre

Il virus cinese, il famigerato coronavirus, ha fatto scattare l’allarme ieri, 23 gennaio 2020, all’aeroporto di Venezia. Un bambino di sei anni è sbarcato presso lo scalo veneziano con un volo proveniente dalla Svizzera.

Venezia, allarme in aeroporto

Dopo avere appreso che aveva la febbre, il Pronto soccorso dell’aeroporto ha chiesto una consulenza pediatrica ai medici dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre. Il piccolo è stato trasportato subito dopo il suo arrivo al nosocomio lagunare. Gli esami hanno dato esito negativo e i medici hanno escluso correlazioni con il virus isolato in Cina.

LEGGI ANCHE: CENTRO COMMERCIALE, NON PASSA LA PETIZIONE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei