Batterio killer all’ospedale: aperta un’inchiesta

Tutto è partito dall'esposto di Stefano Benedetti che poi era stato anche querelato dall'Asl di Massa.

Batterio killer all’ospedale: aperta un’inchiesta
20 Settembre 2018 ore 12:58

Batterio killer all’ospedale: aperta un’inchiesta dal tribunale di Massa.

Batterio killer all’ospedale: aperta un’inchiesta

“Batterio killer all’ospedale”, per questa frase era stato querelato dall’Asl Stefano Benedetti. In 21 giorni erano morti 33 pazienti all’ospedale Apuane di Massa, persone tra i 70 e i 90 anni ma anche un sessantenne e due cinquantenni che una volta entrati in ospedale non ne erano più usciti.

Benedetti, oggi presidente del Consiglio comunale, disse che erano stati uccisi da un batterio intestinale e fu subito querelato dall’Asl.

Ora si apprende che la procura della Repubblica di Massa ha aperto un’inchiesta per reato di omicidio colposo plurimo nei confronti di Alessandra Pampana, 63 anni, primario del reparto.

La procura parla di atto formale dovuto dopo l’esposto di Benedetti.

Ci saranno delle consulenze di un perito e solo tra 60-90 si capirà se l’indagini verranno archiviate o si andrà avanti.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità