Arrestata la coppia dell’acido

i militari di San Gimignano e Poggibonsi hanno notificato l'ordinanza ai coniugi Michael Cariglia, 49 anni, e Azzurra Moreci, 21 anni, ritenuti responsabili di calunnia aggravata continuata.

Arrestata la coppia dell’acido
Val d'Elsa, 20 Dicembre 2018 ore 14:56

Ora i carabinieri hanno arrestato loro, la coppia dell’acido. Mercoledì mattina i militari della stazione di San Gimignano e della Compagnia di Poggibonsi hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Torino nei confronti dei coniugi Michael Cariglia, 49 anni, e Azzurra Moreci, 21 anni, ritenuti responsabili di calunnia aggravata continuata.

La coppia dell’acido

Sono proprio loro, quelli che mesi fa avevano denunciato i genitori di lei (Isabella Concialdi, 45 anni, residente a Marcialla, frazione di Barberino Val d’Elsa, e Pierino Costantino Comodari, 53 anni) per le aggressioni con l’acido di cui sarebbe stato vittima Cariglia. Aggressioni dovute al fatto che i suoceri non avevano mai accettato l’unione della loro figlia con quell’uomo di 28 anni più vecchio. Concialdi e Comodari erano stati arrestati il 29 aprile scorso in quanto ritenuti autori e mandanti delle aggressioni all’acido nei confronti del genero, che sarebbero avvenute il 23 febbraio a San Gimignano e il 19 aprile in Torino. Cariglia ha poi denunciato una terza aggressione, ancora a San Gimignano, datata 10 giugno. L’arresto era stato deciso dopo l’esame dei tabulati telefonici delle presunte vittime, in cui si rilevavano numerosi sms minatori, da parte degli arrestati, che rivendicavano anche gli atti compiuti.

Era tutto uno spoofing

Ma ulteriori approfondimenti investigativi, avviati dagli stessi militari, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Torino, Lisa Bergamasco, hanno evidenziato come i messaggi minatori attribuiti agli arrestati fossero falsi. Ovvero Moreci e Cariglia avrebbero fatto spoofing, avrebbero cioè inviato loro questi messaggi facendoli figurare come partiti dai cellulari dei suoceri attraverso particolari siti Internet. Secondo la Procura, il movente sarebbe riconducibile al forte rancore di Azzurra nei confronti dei genitori, colpevoli di non essersi mai presi cura di lei.

Per la verità, di questa indagine e di queste accuse avevamo già parlato tre mesi fa, a settembre, quando intervistammo in esclusiva Michael Cariglia e Azzurra Moreci, che allora respinsero ogni accusa dicendosi indignati per questa indagine. Ora, però, è scattato l’arresto.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità