cronaca

Ancora un'aggressione su un mezzo della Cap, ora basta

Giannelli (FI) occorrono più prevenzione e pene più severe per mettere in sicurezza personale e passeggeri.

Ancora un'aggressione su un mezzo della Cap, ora basta
Cronaca Prato, 23 Agosto 2021 ore 12:19

Ancora un'aggressione su un mezzo della Cap, ora basta

Ennesimo garvissimo episodio accaduto ieri pomeriggio a danno del personale di bordo di un mezzo CAP a Prato. È successo oggi pomeriggio, 22 agosto, verso le 14, su un autobus diretto in Val Bisenzio. Un ragazzo, probabilmente di origini magrebine, alla richiesta del biglietto ha iniziato a inveire contro i controllori, togliendosi anche la mascherina. Si è quindi diretto verso l'autista rompendo la catenina che delimita l'accesso al posto di guida, per poi tornare in fondo al bus per aggredire uno dei controllori dandogli una spinta e un colpo in testa per poi scendere dal bus e allontanarsi velocemente. La Cap conferma l’episodio (che era stato raccontato da uno dei passeggeri) specificando che si è trattato di schiaffi e che le condizioni dell’uomo sono buone tanto che non è stato necessario refertarlo.

La sicurezza del personale a bordo dei mezzi pubblici, nonché dei passeggeri, è oramai costantemente minacciata dalla presenza di questi soggetti; una situazione insostenibile, quasi quotidiana, che non possiamo assolutamente permetterci e che va combattuta e stroncata in ogni modo.
Occorre aumentare tanto la prevenzione, agendo sul fronte dei controlli da potenziare prima che i passeggeri salgano a bordo, quanto su quello della repressione, affinché vengano puniti severamente i responsabili di questi reati che attentano alla sicurezza dei trasporti.